Rimborso IVA Tassa Rifiuti – Come Fare a Recuperarla

Il Rimborso IVA Tassa Rifiuti è stato confermato dalla Corte di Cassazione.
Il Rimborso IVA Tassa Rifiuti ora è possibile farlo, vi spieghiamo come e chi ha diritto a chiedere il rimborso dell’IVA sulla Tassa dei Rifiuti.

Il Rimborso IVA sulla Tarsu è stato stabilito dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 238/2009 e ordinanza n. 300/2009.
Viene citato che la tassa sui rifiuti rimborso IVA del 10% applicata sul semestre fatturato dalla Tia non è dovuta, quindi si può chiedere il rimborso.

L’IVA Tassa Rifiuti rimborso deve essere fatta da tutti coloro che ricevono la fatturazione contenente l’IVA.
Troverete sostegno ed informazioni anche nell’articolo Federconsumatori Tassa Rifiuti.
Per sapere se rientrate nella fattispecie del rimorso IVA Tarsu controllate se il vostro Comune è tra la lista del Rimborso IVA Tassa Rifiuti Elenco Comuni.
Se c’è potrete chiedere il Rimborso IVA Tassa Rifiuti.

 

Rimborso IVA Tassa Rifiuti 2
Rimborso IVA Tassa Rifiuti – Che cos’è la Tarsu e la Tia

Con il Decreto Ronchi, art. 49 del D.lgs. n. 22/1997 e dal DPR n. 158/1999, tanti Comuni italiani hanno effettuato una modifiche nella fatturazione della Nettezza Urbana.
Hanno sostituito la TARSU, cioè Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani con la tassa chiamata TIA, cioè Tariffa di Igiene Ambientale.

La differenza tra Tarsu e Tia:

TARSU
Il calcolo della tassa è basato sui metri quadrati del immobile

TIA
Il calcolo viene determinato tramite una quota fissa + una componente variabile calcolata
sulla base del numero dei componenti del nucleo familiare.

Con il cambiamento della Tassa tra Tarsu e Tia c’è scappata anche l’applicazione dell’IVA al 10% sulla Tia.
Per richiedere il Rimborso della Tassa dei Rifiuti c’è un apposito modulo rimborso IVA 2017 tassa rifiuti.

L’IVA Tassa Rifiuti Rimborso va chiesta secondo determinate regole che troverete sul modulo ed entro il termine stabilito.
Informatevi bene tal proposito, se non trovate nulla provate a cercate la sezione Tassa Rifiuti rimborso IVA Federconsumatori.
Comunque prima di impegnarvi a trovare tutte le indicazioni ed i documenti necessari per la richiesta del rimborso è importante leggere con attenzione la propria bolletta e verificare se l’IVA è contemplata o no.

Come vi dicevamo prima la Tassa dei Rifiuti è comunale e dipende dal Comune di Residenza se applicare la Tarsu o la Tia.
Eventualmente fosse applicata la Tia potrete richiedere il Rimborso IVA sulla Tassa Rifiuti, consultate l’elenco comuni a cui viene applicata la Tia.

Siccome siamo in procinto dei pagamenti in questi giorni riceverete la bolletta, controllate subito per evitare spiacevoli sorprese.
Questa come altre è una delle Tasse sulla Casa che siamo costretti a sostenere e pagare ogni semestre.

Cosa ne pensate di questa situazione, incredibile vero? Queste tasse comunali sono veramente difficili da comprendere.
Diteci cosa ne pensate e che opinione avete del vostro Comune di Residenza.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Reddit0Digg thisShare on LinkedIn0Email this to someone
Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti