Trading Online, cosa è e come funziona

su
Gnius
immagine al post Trading Online, cosa è e come funziona

Il Trading Online è l’acquisto e la vendita sul mercato dei titoli azionari effettuato tramite Internet,
in parole povere è acquistare o vendere azioni, pacchetti di azioni su prodotti specifici come petrolio o oro,
acquisto e vendita di monete reali o virtuali come il bitcoin, oppure scommettere sull’andamento dei mercati,
in questo caso si parla di opzioni binarie, il tutto direttamente dal proprio computer di casa.

come funziona il trading online

Per capire cos’è il trading online in parole semplici possiamo fare una analogia con il mercato comunale,
al mercato ci va chi vende carote e chi compra carote.

Cos’è il Trading Online in parole povere

Mettiamo che un tizio si compra 10kg  di carote a 1000€, le carote diventano popolari e aumentano di valore,
il venditore di carote può alzare i prezzi delle carote e guadagnare di più, mettiamo 150€ al kg.
Il venditore di carote inizia ad avere successo e delle persone gli danno dei soldi per aiutare nella spesa del banco di carote,
col pensiero di dividersi i guadagni a fine giornata, diventando così azionisti del banco di carote.

Mettiamo che dopo 2 ore il tizio che  ha comprato le carote a 1000€, che ora si vendono a 150€ al kg,
metta in vendita i suoi 10 kg di carote a 110€ al kg, lui comunque ci guadagna 100€, ma la giornata è lunga…

Il prezzo delle carote passa da 150€ a 110€ al kg e il guadagno presunto del primo venditore crolla,
con la conseguenza che vede gli azionisti che vendono le quote del suo banco e acquistano quote del secondo venditore,
gli azionisti per vendere le azioni il più velocemente possibile abbassano i loro prezzi.
Le azioni del primo banco di carote crollano, quelle azioni del secondo venditore crescono.

Il primo venditore così diventa meno popolare e deve abbassare i suoi prezzi di nuovo a 10€ al kg per cercare di vendere il rimasto,
mentre il secondo venditore può alzare a 150€ i rimanenti kg di carote e guadagnare ancora di più fino alla chiusura del mercato.
Alla fine della giornata ogni banco prende l’incasso e lo divide con gli azionisti in base al numero di azioni possedute.

Ora immaginate di essere uno di quegli azionisti che comprano e vendono le quote del banco di carote,
e immaginate  di fare tutte queste compravendite dal pc di casa ed ecco che avete capito cos’è il Trading Online.

Come funziona veramente il trading online

Trading Online è la traduzione di negoziazione online, e come negoziazione si intendono i titoli finanziari.
Il servizio in Italia viene fornito da società finanziare autorizzate da Consob, mentre all’estero sono autorizzate dai rispettivi enti di controllo,
che in pratica mette a disposizione dei propri clienti un sistema accessibile da internet che permette di acquistare e vendere i titoli azionari,
o i pacchetti azionari per prodotto, oppure monete e quanto si possa acquistare al mercato dei titoli.

Le società che fanno questo lavoro si chiamano gergalmente “broker online” e guadagnano ponendo delle commissioni sugli ordini,
che in gergo si chiamano transazioni.
I broker possono essere banche oppure società, attualmente solo estere, specializzate nel trading online.

Per finire la terminologia diciamo che si chiama Trader la persona che fa trading online

Rischi del trading online

I rischi del trading online, soprattutto per chi di mercati finanziari non ne capisce un’acca, ci sono e sono frequenti,
spesso dipende dalla personalità del trader, che deve imparare a saper fare l’acquisto o la vendita giusta al momento giusto,
e che non deve demoralizzarsi quando le cose vanno male.
Chi guadagna con il trading online non è per il broker o per la strategia vincente, ma per l’esperienza e l’aiuto che i più esperti forniscono,
e in questo caso i consulenti del broker online sono molto importanti.
Queste sono molto importanti come la formazione e lo studio ma la differenza la fai tu, tu che vuoi diventare trader.

I rischi del trading online, ma anche dei mercati finanziari normali, non riguardano solo i mercati in senso stretto,
ma anche la politica, le leggi e quanto di più strano possa accadere nel mondo ha impatto su questi mercati.
Una notizia negativa su un capo di stato può avere impatto negativo anche sulla moneta o sulle aziende di quello stato,
l’eruzione di un vulcano in una zona in cui c’è del traffico aereo commerciale può impattare l’andamento azionario delle compagnia aeree
che lavorano su quelle rotte aeree, e questi sono solo degli esempi.

Un buon trader sa come interpretare queste informazioni sul mercato di riferimento e guadagnare con il trading online.

Chi può fare trading online

Parliamoci chiaro, il trading online è un’attività che dà profitti, anche molto alti, proprio perché è rischioso,
ma bisogna capire cosa si intende per rischio.
Se prendo i risparmi di 20 anni e li uso per fare trading online o sono il nuovo Jedi del trading online o sono un cretino,
perché questo è un rischio altissimo, praticamente un suicidio economico.
Se invece inizio prima con 20 euro al mese, o meglio 20 dollari visto che il trading online ha come moneta di riferimento il dollaro,
e mano a mano che imparo come funzionano i mercati che seguo, e le piattaforme di trading che uso,
allora il rischio è minore, con 20 dollari al mese direi quasi nullo.
Nel tempo posso aumentare a 50 dollari, poi 100 dollari e poi 500 dollari in base ai guadagni che ottengo.

In questo modo tutti possono fare trading online, dedicandoci comunque qualche ora al giorno su mercati che si conoscono.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.