Calendario scadenze 2018 per avere la situazione sotto controllo

su
Gnius
immagine al post Calendario scadenze 2018 per avere la situazione sotto controllo

Il calendario scadenze 2018, conosciuto anche come calendario fiscale serve a tutti coloro che gestiscono un’attività commerciale o professionale,
e per chi ha delle proprietà che fruttano un reddito annuale.

Calendario scadenze 2018

In questo modo è possibile avere un memorandum di tutte le spese da sostenere durante l’anno fiscale.
Questo memorandum, per alcune spese, potrebbe essere utile anche a coloro che lavorano come dipendenti,
ma che comunque devono adempiere ad alcune spese fiscali durante il corso dell’anno.

Il nuovo calendario fiscale 2018, prevede inoltre in elenco tutte le novità e i decreti previsti dalla nuova Legge di Bilancio 2018.
Tuttavia  è possibile leggere le scadenze delle varie domande che possono essere effettuate nel momento in cui si vuole ottenere un particolare bonus,
o presentare domande per gli incentivi previsti per il nuovo anno.

Dov’è possibile consultare il Calendario scadenze 2018

Il Calendario fiscale 2018, prevede dunque tutte le scadenze fissate dal Governo durante l’anno:
dai versamenti dell’IVA, sino ai pagamenti dell’Inps per i contributi personali e dei propri dipendenti, le dichiarazioni dei redditi, e così via.
Infatti, tutti questi adempimenti fiscali, possono essere dimenticati, e dunque è sempre meglio sapere prima quando bisogna effettuare o meno un pagamento.
Facendo si che in questo modo sia  possibile anche mettere da parte i soldi prima della scadenza.

Calendario scadenze 2018

Dove trovare il memorandum delle scadenze fiscali

Il memorandum con tutte le date scadenziate mese per mese è disponibile direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
In ogni caso, anche se le scadenze fiscali previste per il 2018 sembrano già fissate, sarebbe sempre meglio controllare di tanto in tanto lo scadenzario.

In particolar modo durante il corso dell’anno potrebbero essere introdotte delle novità e di conseguenza delle proroghe per alcuni pagamenti.
Le proroghe, nel caso ci fossero, possono sempre essere rintracciate sul sito dell’Agenzia delle Entrate, che si aggiorna costantemente per permettere a chi lo desidera di rimanere sempre informato sulle scadenze fiscali 2018.

Calendario scadenze 2018 mese per mese

Abbiamo riassunto tutte le scadenze principali presenti in ogni mese, così da avere sottomano tutte le date cruciali su pagamenti di IVA,
tasse, contributi e rottamazione cartelle.

Gennaio

Il 2 Gennaio scadono: opzione per l’invio telematico delle fatture elettroniche e dei corrispettivi, liquidazione dell’IVA degli Enti non commerciali e agricoltori esonerati, liquidazione e versamento dell’IVA sugli acquisti intra comunitari di dicembre da Enti non commerciali e/o agricoltori esonerati, versamento Imposta di registro per i soggetti che non hanno scelto la cedolare secca sugli affitti.
Il 10 gennaio scadonoversamento dei contributi Inps da parte dei datori di lavoro domestico, versamento dei contributi dirigenti del terziario ai relativi fondi di previdenza integrativa e assistenziale.
Il 15 gennaio scadonocomunicazione dei dati del canone TV all’Agenzia delle Entrate.
Si può iniziare a inviare le domande per l’incentivo per le imprese giovani del Mezzogiorno Resto al Sud.
Pagamento dell’IVA per chi ha il pagamento mensile.
Il 16 gennaio scadonoVersamento delle ritenute, IVA,  contributi previdenziali e assistenziali dell’INPS (anche Ex Enpals), gestione separata committenti, coltivatori diretti, coloni e IAP, relativi al periodo di Ottobre, Novembre e Dicembre scorsi.
Liquidazione dell’IVA mensile e versamento d’imposta sugli intrattenimenti di Dicembre.
Il 22 gennaio scadono: Trasmissione delle operazioni dei Misuratori fiscali di verifica periodica relative al trimestre precedente. Comunicazione dati del canone TV all’Agenzia delle entrate per le Imprese elettriche.
Il 25 gennaio scadono: Gli elenchi Intrastat sia per i contribuenti mensili che trimestrali.
Il 31 gennaio scadono: Termine per la produzione dei registri contabili dell’anno scorso.
Termine per la conservazione digitale delle fatture elettroniche del 2016.
Denuncia UNIEMENS retribuzione e contributi. Invio del prospetto informativo per il Collocamento obbligatorio.
Scadenza delle registrazioni sul Libro Unico relative al mese di dicembre.
Data ultima per trasmettere all’Agenzia delle Entrate gli estremi  delle fatture emesse ai propri pazienti per spese mediche, necessari per la compilazione del 730 precompilato per i medici e gli operatori sanitari e farmaceutici.
Termine ultimo per la presentazione all’Agenzia delle Dogane l’istanza relativa al 4° trimestre 2017 per il rimborso e/o compensazione dell’accisa sul gasolio.
Invio denuncia trimestrale retribuzioni lavoratori agricoli all’INPS.
Versamento Imposta di registro sugli affitti  per coloro che non hanno scelto il regime della cedolare secca sui contratti di locazione stipulati o rinnovati.

Febbraio

Dal 1° febbraio si può trasmettere per via telematica la Dichiarazione IVA 2018 anno 2017 in forma autonoma
Il 15 febbraio scade: Il pagamento dell’IVA per chi ha il pagamento mensile.
Il 16 febbraio scadePagamento dell’IVA relativa al 4° trimestre 2017. Versamenti degli F24 delle ritenute, contrubuti e IVA.
Il 26 febbraio scade: Gli elenchi Intrastat dei contribuenti mensili.
Il 28 febbraio scadonoComunicazione dei dati dell’IVA relativa al 4° trimestre scorso,  dati dello spesometro dell’anno scorso, invio dati fatture 2° semestre dell’anno scorso. Spesometro correttivo del pri semestre, ricordate che in caso di errori tecnici, non ci saranno sanzioni

Marzo

Il 7 marzo scadono: invio telematico per i sostituti d’imposta  della certificazione unica Cu 2018 di dipendenti, pensionati, collaboratori coordinati e continuativi, autonomi, all’Agenzia delle Entrate.
Il 15 marzo scade: i pagamenti dell’IVA mensili.
Il 16 marzo scadono: il saldo dell’IVA 2017 e prima rata d’acconto del 2018. Tassa sui libri contabili. Versamenti F24 su IVA, ritenute e contributi.
Imposta sugli intrattenimenti, Tobin TAX.
Il 31 marzo scade: Certificazione Unica 2018 dai datori di lavoro ed enti pensionistici. Ultimo pagamento per la Rottamazione bis.

Aprile

Il 2 aprile  scade:  Trasmissione UNIEMENS dei flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS
Il 10 aprile scade:  il versamento contributi mensili dirigenti del terziario.
Il 16 aprile scadono:  il versamento degli F24 per IVA, ritenute e contributi,
La rata dell’IVA risultante dalla dichiarazione annuale.
Versamento delle ritenute alla fonte sui redditi da capitale, per riscatti o scadenze di polizze vita o simili.
Il 30 aprile scadono: Termine ultimo per la dichiarazione IVA dell’anno 2017
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS

Maggio

Il 15 maggio scadono:  Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
Invio all’Agenzia delle Entrate Riscossione la domanda per aderire alla rottamazione cartelle bis
Il 16 maggio 2018 scadono:  Iva del primo trimestre dell’anno, liquidazione mensile, e F24 per IVA, contributi e ritenute.
Rata IVA dell’anno precedente.
F24 con i contributi INPS per artigiani e commercianti.
il 31 maggio scadonoIVA del primo trimestre 2018, sia trimestrali che mensili.
Invio dati per lo spesometro del 1° trimestre

Giugno

Il 15 giugno scadono: Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
IVA sulla fatturazione del mese precedente su beni e servizi consegnati a Maggio.
il 18 giugno scadono: Versamento F24 per ritenute, contributi e IVA.
Pagamento della rata dell’IVA dell’anno precedente risultato dalla dichiarazione dell’anno in corso.
Prima rata o pagamento completo per IMU e TASI
Anche per la Cedolare Secca va pagata, o la prima rata o tutta insieme.

Luglio

Il 2 luglio scadono: Pagamento dalla dichiarazione dei redditi. C’è la possibilità di pagare al 31 luglio, vedi più avanti.
Pagamento contributi INPS per artigiani e commercianti, con IVS e gestione separata in base alla dichiarazione dei redditi.
Saldo Cedolare secca per l’anno scorso.
Imposta sostitutiva sulla rivalutazione terreni posseduti al 1° gennaio dell’anno scorso.
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS
Il 9 luglio scade: Pagamento tasse Modello 730 ordinario
Il 16 luglio scadono:  Pagamento F24 per contributi, ritenute e Iva.
Pagamento tasse IRPEF, IRES e i contributi per i titolari di Partita IVA
Pagamento Rata Iva della dichiarazione IVA dell’anno in corso
Pagamento saldo della Cedolare secca.
Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
IVA sulla fatturazione del mese precedente su beni e servizi consegnati a Giugno.
Il 23 luglio scade: Pagamento del 730 precompilato.
Il 25 luglio scade: l’Intrastat di giugno.
Il 31 luglio scadonoVersamento saldo e acconto IRPEF, IRES e IRAP in base a quando determinato dal Modello Redditi 2017,
Pagamento Irap anno scorso con la maggiorazione dello 0,40%.
Pagamento contributi INPS con maggiorazione dello 0,40%  per artigiani, commercianti e gestione separata del primo acconto dell’anno scorso e saldo per chi non ha pagato il 2 Luglio.
Dichiarazione dei redditi di persone fisiche, società di persone e soggetti IRES.
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS
Pagamento rottamazione cartelle bis per chi non ha pagato entro il 31 marzo.

Agosto

Il 16 agosto scadono:Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
Versamento unitario F24 su IVA, contributi e ritenute.
Il 20 Agosto scadono: Pagamento IVA secondo trimestre dell’anno scorso
Versamento unitario F24 su IVA, contributi e ritenute.
Pagamento contributi INPS della seconda rata dell’anno in corso per artigiani e commercianti,  pagamento solo con F24
Dichiarazione dei redditi  per persone fisiche, società di persone e soggetti IRES e rata per i titolari di partita IVA.
Pagamento rata IVA per l’anno scorso risultante dalla dichiarazione IVA dell’anno in corso.
scade il 25 agosto l’intrastat di luglio.
Il 31 agosto scadono: Dichiarazione dei redditi 2018 per le persone non titolari di partita IVA.
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS.

Settembre

Il 17 settembre scadono: Pagamento unitario F24.
Pagamento imposte e contributi calcolati sulle dichiarazioni dei redditi dei titolari di partita IVA.
Pagamento rata IVA risultante dalla dichiarazione IVA dell’anno corrente.
Il 25 settembre scade l’Intrastat del mese di agosto.
Il 30 settembre scadono: Invio dati per lo spesometro sulle fatture del secondo trimestre.

Ottobre

Il 1° ottobre scadono: Pagamento imposte e contributi per chi non è  titolare di Partita IVA in base alla dichiarazione dei redditi dell’anno.
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS
Il 15 ottobre scadono: Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
IVA sulla fatturazione del mese precedente su beni e servizi consegnati a settembre.
Il 16 ottobre scadono: Versamento unitario F24. Versamento rate per imposte e contributi dei titolari di partita IVA.
Pagamento rata IVA risultante dalla dichiarazione IVA dell’anno corrente.
il 25 ottobre scadel’intrastat di settembre.
il 31 ottobre scadonoPagamento di imposte e contributi per chi non è titolare di Partita IVA, calcolati sulla dichiarazione dei redditi.
Dichiarazione dei redditi sul nuovo modello redditi 2018, ex Modello Unico
Dichiarazione IRAP per persone fisiche, società di persone e di capitali e di studi associati
Pagamento Modello 770.
Certificazione unica 2018 per i sostituti di imposta in base alla nuova Legge di Bilancio 2018

Novembre

Il 15 novembre scadono:Registrazione per i corrispettivi IVA per le Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato, commercianti al minuto e grande distribuzione.
IVA sulla fatturazione del mese precedente su beni e servizi consegnati a settembre.
Il 16 novembre scadono: Pagamento IVA terzo trimestre anno corrente.
Pagamento F24 di ritenute, contributi e IVA.
Versamento contributi INPS per artigiani e commercianti della terza rata, solo con F24.
Pagamento Ultima rata imposte e contributi dei titolari di partita IVA calcolato sulla dichiarazione dei redditi.
Il 25 novembre scade: l’intrastat del mese di ottobre.
Il 30 novembre scadonoPagamento secondo acconto Irpef, Irap e IRES.
Contributi Inps artigiani e commercianti IVS.
Pagamento dell’ultima rata delle imposte e contributi per chi non è  titolare di partita IVA.
Pagamento secondo acconto cedolare secca
Invio telematico dati liquidazione IVA del terzo trimestre
Pagamento terza rata della rottamazione cartelle.

Dicembre

Il 17 dicembre scadono: Pagamento F24 ritenute, contributi e Iva.
Pagamento saldo IMU e TASI
Il 27 dicembre scadono: Pagamento acconto IVA, l’intrastat di novembre.
Il 29 dicembre scade: il ravvedimento operoso sui redditi, sull’IVA e IRAP.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *