Scadenze fiscali di giugno per le Persone Fisiche

su
Gnius
immagine al post Scadenze fiscali di giugno per le Persone Fisiche

Le Scadenze fiscali di giugno per le Persone Fisiche sono insieme a dicembre, i due appuntamenti fissi per alcuni pagamenti.
Giugno è notoriamente un mese caldo del fisco italiano, con una serie di tasse e tributi da pagare.
Dall’anno scorso non c’è più il cosiddetto tax day in cui si concentrava la maggior parte degli appuntamenti.

Scadenze fiscali di giugno per le Persone Fisiche

Scadenze fiscali di giugno per le Persone Fisiche

Quest’anno le scadenze sono suddivise tra il 16 giugno ed il 30 giugno.
Quando pagare le scadenze? Vediamo nel dettaglio quali sono gli appuntamenti per i contribuenti.

Imposta Municipale Unica – IMU

Il 18 giugno 2018 scade la prima rata IMU, mentre la seconda rata di pagamento dovrà essere versata entro il 17 dicembre 2018.
Ricordiamo che l’IMU non si applica alle prime case.

Come pagare l’IMU
L’IMU può essere versata tramite modello F24, inserendo il codice catastale del comune in cui si trova l’immobile nella voce Codice ente/Codice comune.

La TARI: quando e come pagarla

La TARI è la nuova tassa sui rifiuti e la sua scadenza varia da comune a comune.
Segnaliamo che in alcuni comuni la scadenza della prima rata è passata dal 16 maggio al 30 giugno 2018.
Vi invitiamo, pertanto, a informarvi presso il vostro comune di residenza.

Tributo per i Servizi Indivisibili – TASI
Il versamento del TASI deve essere effettuato entro il 16 giugno ed il 16 dicembre di ogni anno,
tramite modello F24 o bollettino di conto corrente postale.
Potete anche scegliere di versare l’intero importo entro il 16 giugno.

Modello 730 e dichiarazione dei redditi

I modelli 730 elaborati entro il 22 giugno 2018 devono essere trasmessi per via telematica all’Agenzia delle Entrate entro il 29 giugno 2018, mentre i modelli 730 elaborati dal 23 giugno al 30 giugno 2018 devono essere inviati entro il 9 luglio 2018.

Entro sabato 30 giugno occorre versare il saldo 2017 ed il primo acconto delle imposte IRPEF, IRAP e IRES 2018.
Ricordiamo che c’è la possibilità di rateizzare l’importo fino al 30 novembre.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi