Bonus Affitti: a chi spetta

su
Gnius
immagine al post Bonus Affitti: a chi spetta

Il Decreto Rilancio ha dato il via ad alcune misure che puntano ad aiutare tutti coloro che con l’emergenza Covid-19 si sono trovati in difficoltà.
Tra le tante misure c’è anche il Bonus Affitti, che dovrebbe aiutare famiglie e negozianti a pagare l’affitto di casa e negozio, non con denaro liquido ma con una detrazione fiscale.
Sono state molte le attività che hanno visto aumentare i loro debiti, mentre le loro casse non ricevevano liquidità, locali e negozi chiusi per più di un mese, senza contare poi l’altrettanto tempo che hanno passato lavorando con le limitazioni necessarie per difendere la salute della collettività.

Tutto si è fermato, tranne i conti che sono andati avanti, tasse, bollette e affitti non hanno visto il loro arrestarsi e questo ha messo in ginocchio molte attività che si sono trovate in crisi e nei casi più gravi sull’orlo del fallimento.
Il Decreto ha l’intento di far ripartire l’economia italiana, e una delle misure messe in atto è il Bonus Affitti, ma vediamo di cosa si tratta e a chi spetta.

Bonus Affitti, cos’è e a chi è riservato

Il Bonus Affitti consiste sostanzialmente in una detrazione fiscale pari al 30% o al 60% dell’importo del canone di affitto pagato nel periodo di lockdown.

Una conversione del canone di affitto in credito di imposta che spetta a tutte quelle attività che hanno visto una diminuzione del loro fatturato di almeno il 50% rispetto ai mesi di marzo, aprile e maggio del 2019.

Per poter richiedere il bonus affitto oltre alla considerevole perdita di fatturata deve esserci stato il versamento dei canoni di locazione imputabili agli scorsi mesi di marzo, aprile e maggio e l’azienda richiedente deve avere un fatturato che non superi i 5 milioni di euro; questo non è previsto per le strutture alberghiere che possono sempre accedere al bonus.

Bonus Affitto, Conclusioni

Il credito concesso fino a un massimo del 60% del canone di locazione delle 3 mensilità può essere utilizzato da subito nella compilazione del modello F24.
Possono accedervi tutte le attività economiche con un fatturato annuo inferiore a 5 milioni di euro.
Tale limite non è invece previsto per le strutture alberghiere che possono sempre accedere al bonus.

Condividi subito
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Amazon Pixel