Bonus Bebè, cosa cambia dal prossimo anno

su
Gnius
immagine al post Bonus Bebè, cosa cambia dal prossimo anno

Iniziamo con rassicurare tutti che il bonus bebè rimarrà invariato per tutto il 2018.
Verrà dimezzato e avrà durata massima 1 anno solo a partire dal 2019, anno in cui il bonus diventerà attivo per sempre.
I soldi del bonus bebè rimangono 80€ al mese, che salgono a  160€ al mese per le famiglie più povere per tutto il 2018.
Diventeranno 40€ al mese a partire dal 2019, e l’assegno mensile durerà fino al 1° anno del bimbo, mentre prima arrivava a 3 anni.
Questo bonus bebè quindi cambierà molto, la durata è ridotta a 12 mesi e la cifra erogata sarà la metà,
l’unica cosa positiva è che non è più un bonus erogato una tantum ma sarà definitivo a partire dal 2019.

Bonus Bebè

Da quando è stato erogato il bonus bebè la prima volta questo bonus ha subito tanti cambiamenti,
facciamo allora il punto della situazione a bocce ferme, visto che è stato tutto definito proprio pochi giorni fa,
così possiamo capire come funziona il bonus bebè per il 2018 e come cambierà dal 2019 secondo la nuova legge.

Come funziona il bonus bebè 2018

Il bonus bebè è una somma erogata mensilmente dallo stato a quei genitori che hanno figli da 0 a 3 anni.
La cifra del bonus è di 80 euro al mese, per ogni figlio da 0 a 3 anni, per quelle famiglie che hanno il reddito Isee,
che sta per Indicatore Situazione Economica Equivalente,  che non supera i 25mila euro l’anno,
i soldi erogati diventano 160 euro per quelle le famiglie in cui l’Isee non supera 7mila euro annui.

Il bonus bebè spetta per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo, ai quei genitori che rientrano in queste caratteristiche:
devono avere la cittadinanza Italiana o di uno Stato Europeo o anche di uno Stato Extracomunitario ma con regolare permesso di soggiorno,
devono essere residenti in Italia, ovviamente devono avere la convivenza con il figlio,
infine il nucleo familiare deve possedere un reddito Isee non superiore a 25mila euro annui per tutta la durata del bonus.

Il bonus viene pagato come assegno dal giorno di nascita, o di ingresso del figlio nella famiglia, fino al compimento del terzo anno di età,
per le adozioni fino al terzo anno dall’ingresso nel nucleo familiare.

Come cambia il bonus bebè nel 2019

Dal 2019, il bonus bebè cambierà nell’importo e nella durata.
per quelle le famiglie con reddito Isee da meno di 25mila euro il bonus sarà di 40€ mensili,
mentre per le famiglie con reddito Isee fino a 7mila euro il bonus diventerà di 80€ al mese.
La durata del bonus si abbasserà ad 1 anno soltanto.

Come fare la richiesta del bonus bebè

La richiesta va fatta all’INPS, si può fare online, per via telematica o attraverso CAF e Patronati,
per maggiori dettagli leggi Come richiedere il Bonus Bebè, dove ci sono indicati link e numeri di telefono per fare la richiesta.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi