Prorogata al 1° aprile 2019 l’invio dei dati per le detrazioni

su
Gnius
immagine al post Prorogata al 1° aprile 2019 l’invio dei dati per le detrazioni

Se vi ricordate a gennaio avevamo scritto del Bonus Ristrutturazione Casa in cui spiegavamo in cosa consistevano le detrazioni che rientravano nel Bonus per la ristrutturazione della casa e che invio dei dati per le detrazioni andava fatto al sito dell’ENEA.
Avevamo fatto lo stesso per il Bonus Elettrodomestici e per il Bonus Condomini.

Ogni bonus ha le sue regole per questo abbiamo scritto articoli che descrivevano ogni tipo di detrazione, e abbiamo aspettato qualche giorno perché volevamo mettere il link al sito dell’ENEA, https://ristrutturazioni2018.enea.it/index.asp,  che si occupa di raccogliere i dati che serviranno a calcolare le detrazioni dei bonus fiscali.

Ecco, purtroppo ancora non l’abbiamo aggiunto perché ENEA  proroga al 1° aprile 2019  l’ invio dei dati per le detrazioni fiscali.

Che cosa è l’ENEA

L’ENEA è  l’Ente per le nuove tecnologie energia e ambiente, ma non si è sempre chiamato come il Principe dei Dardani.
La storia dell’ENEA inizia quando c’era una grande aspettativa e grande fiducia sull’energia nucleare.
Per fare un salto nel tempo il primo nome di questo ente era CNRN, ossia Comitato Nazionare Ricerca Nucleare.
Poi nel 1960 il CNRN diventa CNEN, che stava per Comitato Nazionale per l’Energia Nucleare.

In seguito, nel 1982, il CNEN diventa ENEA, Energia Nucleare ed Energie Alternative, ma venne il referendum per l’abolizione del nucleare in italia quindi anche ENEA doveva cambiare nome.
Ogni sforzo fu fatto per evitare cambiare un’altra volta acronimo visto che in sostanza avrebbe fatto lo stesso lavoro.

Con grande sforzo letterario ENEA ora è l’acronimo di Ente per le Nuove tecnologie, Energia e Ambiente.
In pratica si occupa di organizzare, rilevare e controllare tutto quello che riguarda le nuove tecnologia, la produzione e l’uso di ogni fonte energetica e il controllo dell’ambiente.
Tra i suoi compiti c’è anche quello di costruire gli strumenti necessari all’invio dei dati per le detrazioni fiscali che dimostrano di migliorare l’efficienza energetica o diminuire l’impatto ambientale di ogni oggetto e struttura presente sul territorio italiano.

A cosa serve il sito ENEA

In questi anni la Pubblica Amministrazione,  o PA visto che stiamo parlando di acronimi dall’inizio dell’articolo, sta cercando di digitalizzare il più possibile le procedure che coinvolgono i cittadini.
Tra queste procedure c’è il salvataggio dei documenti dei cittadini che hanno effettuato lavori di ristrutturazione della propria casa o appartamento, chi invece ha acquistato nuovi elettrodomestici, o anche condomini che hanno ristrutturato gli stabili per migliorare l’efficienza energetica.

Il sito ENEA è parte di questa fase di digitalizzazione.
Si occupa di ricevere e catalogare ogni documentazione che riguarda il suo campo di intervento.
Nel nostro caso dando al cittadino gli strumenti per l’invio dei dati per le detrazioni , ovvero quello che serve a richiedere e calcolare la detrazione per i bonus fiscali per efficienza energetica e la cura dell’ambiente.

Al momento il sito sembra non essere operativo al 100%, ed evidentemente il problema è più serio di quel che il messaggio sul sito possa far sembrare.
Vedremo dopo il 1° aprile se tutto funzionerà a dovere.

Vota!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi