Disoccupazione badante cosa bisogna fare per richiederla

su
Gnius
immagine al post Disoccupazione badante cosa bisogna fare per richiederla

Si ha diritto alla disoccupazione badante? Cosa bisogna fare per richiederla?
Una badante o una colf assunta regolarmente alla quale sono state versate le giornate necessarie al raggiungimento dell’assegno di previdenza sociale per disoccupati,
può richiedere la disoccupazione badante direttamente al Caf o al patronato mediante il sito dell’Inps.

Disoccupazione badante

La nuova Naspi per i collaboratori domestici conosciuta anche come disoccupazione colf,
è entrata in vigore il 18 maggio del 2015 e regolamenta tutte le assunzioni e le giornate versate da queste figure,
e la possibilità di ottenere un sussidio in caso di perdita del lavoro.

Disoccupazione badante a chi spetta: la normativa per i lavoratori domestici

I lavoratori domestici che vogliono fare la domanda di disoccupazione devono avere dei specifici requisiti per ricevere questa prestazione a sostegno del reddito.
Per ottenere la disoccupazione bisogna anzitutto perdere il lavoro involontariamente, quindi essere licenziati.
Si devono aver fatto almeno 5 settimane di lavoro durante l’anno della richiesta,
e inoltre bisogna dimostrare di aver lavorato almeno per 30 giorni nei 12 mesi dell’anno che precede la richiesta.
Inoltre, si deve aver lavorato per almeno 24 ore settimanali.

Disoccupazione a chi spettano e per quanto tempo

La disoccupazione per i collaboratori domestici può essere richiesta da tutti coloro che sono stati assunti come colf, badanti, giardinieri e lavori similari.
Questi possono richiederla solo se hanno i requisiti sopra illustrati, l’importo e la durata della disoccupazione cambia,
invece a secondo del tempo per il quale si è assunti e in base allo stipendio percepito e ai contributi versati.

Disoccupazione a chi rivolgersi

Come abbiamo anticipato è possibile fare la domanda di disoccupazione presso enti intermediari come il Caf o i patronati,
inoltre si può inviare la richiesta con l’ausilio del commercialista.
Nel caso la si voglia richiedere da soli, allora bisogna rivolgersi o direttamente a una delle sedi Inps presenti nel comune o nella provincia dove si è stati assunti,
oppure online con il Pin dell’Inps, sul portale per i lavoratori messo a disposizione dall’ente.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi