A chi richiedere legge 104

su
Gnius
immagine al post A chi richiedere legge 104

Persone a cui è stata riscontrata una malattia o menomazione grave ha diritto alle agevolazioni della Legge 104, ma a chi richiedere Legge 104, a quale ufficio bisogna rivolgersi?
Appellandosi alla Legge 104 del 1992 i lavoratori dipendenti hanno la possibilità di assentarsi dal lavoro mantenendo il diritto alla retribuzione,
per offrire assistenza a familiari o parenti in difficoltà. Facciamo chiarezza sull’argomento.

A chi richiedere legge 104

A chi richiedere legge 104, a chi spetta?

I permessi retribuiti previsti dalla Legge 104 spettano esclusivamente a:
lavoratori dipendenti portatori di handicap, in situazione di gravità;
genitori, anche affidatari o adottivi, di figli disabili;
coniuge, convivente di fatto, familiari, parenti di soggetti disabili.

I permessi previsti dalla Legge 104, invece, non spettano né per se stessi né in qualità di familiari
di soggetti disabili per i lavoratori a domicilio, i lavoratori autonomi, addetti ai lavori domestici,
i lavoratori parasubordinati ed agli addetti ai lavori agricoli occupati a giornata.

Legge 104 benefici 2018

Ai lavoratori affetti da disabilità spettano tre giorni di permesso mensile e permessi giornalieri di un’ora,
se assunti con orario part time o due ore se assunti a tempo pieno.

Ai genitori di soggetti disabili di età inferiore ai 3 anni spettano tre giorni di permesso al mese,
permessi giornalieri ed il prolungamento del congedo parentale.

Legge 104 come ottenerla

Per poter usufruire dei permessi previsti dalla Legge 104 occorre essere lavoratori dipendenti assicurati per le prestazioni economiche di maternità presso l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, INPS.
La disabilità del richiedente o della persona di cui il richiedente si dovrebbe occupare deve essere riconosciuta e certificata dalla Commissione Medica Integrata ASL/INPS come dall’art. 4, comma 1 L. 104/92.
Il soggetto disabile non deve essere ricoverato a tempo pieno preso strutture ospedaliere o simili, sia private che pubbliche.

Legge 104 novità 2018

Visto l’abuso e l’uso sbagliato delle ore di permesso prese dai lavoratori con la Legge 104, si sono dovute prendere delle drastiche soluzioni.
Infatti con l’ordinanza n. 8209/2018 la Corte di Cassazione ha stabilito che,
chiunque utilizzi i permessi retribuiti previsti dalla Legge 104 per dedicarsi ad attività diverse dall’assistere il familiare disabile,
commette un reato e può essere soggetto a licenziamento per giusta causa.

Legge 104 INPS

Vi chiedete a chi presentare domanda legge 104?
La domanda va fatta tramite il sito internet dell’Ente Previdenziale utilizzando il canale: servizi al cittadino.
Dovrete essere accreditati per accedere al servizio, qui trovate come fare.

Tuttavia la presentazione delle domande dei permessi retribuiti può essere effettuata in modalità telematica,
tramite i servizi online del portale dell’INPS, oppure attraverso i servizi telematici offerti dai patronati.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattare il Contact Center Multicanale dell’INPS.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.