Aumentano le spese di notifica di Atti giudiziari e multe

su
Gnius
immagine al post Aumentano le spese di notifica di Atti giudiziari e multe

Da giugno sono aumentate le spese di notifica di atti giudiziari e multe.
L’aumento è quasi di 3 euro in più rispetto al passato.
Lo ha annunciato Poste Italiane dopo una previsione della variazione delle condizioni dell’offerta pubblica sui costi di notifica degli atti giudiziari.
L’aumento di 3 euro riguarda solo le notifiche inviate da Poste Italiane, quindi non ci saranno aumenti per le notifiche fatte dell’ufficiale giudiziario o da un altro incaricato.
L’aumento anche se non sembra è molto alto. Una notifica standard rientra nei plichi da 20 grammi, e dove prima dovevamo pagare 6,80€ per il costo di notifica ora dovremo pagare ben 9,50€, che è quasi il 50% in più di quanto ci facevano pagare prima.

Da giugno aumento dei costi di notifiche di multe e atti giudiziari

Gli atti giudiziari e le multe quindi hanno un costo di notifica più alto da questo giugno.
In media dovremo pagare un aumento di 3 euro sulle spese di notifica della multa o dell’atto giudiziario.

Lo ha annunciato Poste Italiane sul suo sito ufficiale in previsione di una variazione dell’offerta pubblica Servizio Atti giudiziari.

Perché c’è questo amento dei costi

Questo aumento è dovuto alla Legge 89/1982 e alle relative Delibere attuative dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
In particolare l’aumento è dovuto alla forfettizzazione della CAN,  che sta per Comunicazione di avvenuta notifica, e della CAD, che sta per Comunicazione di Avvenuto Deposito,  per le tariffe che riguardano gli atti giudiziari, e quindi anche le multe automobilistiche e non.
L’aumento del costo si riferisce quindi all’importo forfettario, che è di 2,70 euro, per le spese di avvenuta notifica e avvenuto deposito.
Per quanto possa interessarci, è interessante sapere che questa cifra è stata calcolata in base ai costi interni di queste comunicazioni nel sistema complessivo di notifiche.
Poste Italiane ha anche indicato che questa tariffa sarà soggetta a revisioni, per adeguare i costi alle variazioni annuali in quei casi in cui ci saranno dei cambiamenti delle tariffe e incidenza dell’evento.
Detto in parole povere, l’aumento cambierà ogni anno, ma non è detto che aumenti sempre, potrà anche diminuire.

Le notifiche di multe e atti giudiziari costeranno fino a 3 euro in più

Come abbiamo scritto l’aumento dei costi di notifica di Poste Italiane è un aumento molto alto.
Se calcoliamo che la spedizione per gli atti fino a 20 grammi che ieri costava 6,80€ oggi la paghiamo 9,50€, e sono tutti costi a nostro carico, abbiamo ben 2,70€ di spesa in più rispetto al passato.
Su 6,80€ un aumento di 2,70€ è il 40% in più.

Il monopolio di Poste Italiane

Anche se questo aumento si applica soltanto per le notifiche di atti giudiziari e multe inviate con Poste Italiane, c’è da dire che la maggior parte di questi vengono spediti con Poste Italiane, ed anche se la legge abbia aperto la possibilità di invio ad altre società private, questo aumento delle spese di notifica di atti giudiziari e multe in realtà colpisce tutti.
La speranza è quella di vedere presto nuovi concorrenti di Poste Italiane, come Nexive, che abbiano costi più bassi e che rompano il monopolio esclusivo di Poste Italiane su questo tipo di notifiche.
Per info sui costi di spedizione con Poste Italiane potete scaricare il listino in PDF a questo link.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi