Srl Unipersonale, di cosa si tratta e come funziona

su
Gnius
immagine al post Srl Unipersonale, di cosa si tratta e come funziona

Quando si parla con un commercialista su quale tipo di Partite IVA aprire per una attività personale molte volte si viene consigliati di aprire una Srl Unipersonale, magari al posto della Partita Iva a regime del 15%, la famosa flat tax, non è sempre una soluzione vantaggiosa, vediamo perché.
Una società Srl Unipersonale è una società di capitali a responsabilità limitata formata da un socio unico.
Difatti la Srl Unipersonale è conosciuta anche come Srl a socio unico dato che tutte le quote della società sono di proprietà di una persona sola.
Pertanto si può costituire si da subito una SRL Unipersonale intestando sin dal primo giorno tutte le quote ad una persona.

Srl Unipersonale

Ma le SRL a socio unico non sono tutte rose e fiori.
I vantaggi di questo tipo di società sono limitati alla quantità di fatturato che si può fare durante l’anno, e aprire una Srl Unipersonale al posto di una Partita IVA al 15% può essere un autogol di proporzioni bibliche.

Cosa è la SRL Unipersonale

Per SRL Unipersonale si definisce una società a responsabilità limitata a socio unico.
Rispetto altri tipi di società tutti i capitali utilizzati per creare la società sono riferiti all’unico socio anche se i capitali provengono da fonti differenti.
Tra le varie tipologie di società questa è una delle poche che riesce a fornire una protezione dei profitti dal rischio di fallimento, e contemporaneamente a difendere i profitti maturati.
Tra i grandi vantaggio c’è il pieno controllo del socio unico delle attività dell’azienda,
Per aprire una Srl a socio unico basta un solo atto, che di solito viene fatto dal notaio con una spesa tutto sommato bassa, una scelta dello stato per agevolare l’apertura di questo tipo di aziende (info più precise a questa pagina di La Legge per Tutti )

SRL unipersonale, quando conviene?

Una Srl a Socio Unico conviene in un solo caso, quando i proventi dei tuoi affari superano di buona misura quello che ti serve per vivere.
Questo significa fare due scelte.
La prima è che anche in caso di crescita degli affari bisogna lasciare quei proventi all’azienda.
Non si possono fare programmi di investimenti o acquisti, come un mutuo per la casa, o comprare una nuova automobile, se non si aumenta il guadagno dell’azienda proporzionalmente ai costi da sostenere, questo anche se ci sono abbastanza soldi in cassa.
In pratica anche se gli affari vanno bene non bisogna cambiare stile di vita.

Facciamo un esempio pratico con 2 casi molto esplicativi:
Con la tua attività guadagni 25’000 euro l’anno, e probabilmente questi soldi ti serviranno alle spese familiari e personali.
Con la tua attività guadagni 100’000 euro l’anno, in questo caso probabilmente non ti serviranno tutti questi soldi per le tue spese e per quelle familiari.

Nel primo caso, quello da 25’000 euro l’anno, la Srl Unipersonale non conviene, ha costi e tasse più alti, e il ricavo a fine anno sarebbe minore.
Nel secondo caso, quello da 100’000 euro l’anno, allora la Srl Unipersonale è l’ideale, perché i soldi che restano in azienda saranno tassati meno di altre aziende dato che l’IRES è al 24%.

In parole povere, se il tuo giro d’affari non supera il minimo di 65’000 euro la Srl Unipersonale è più costosa sia come creazione che come gestione, e meno renumerativa per la tassazione più alta.

Come pagare meno tasse con la SRL Unipersonale

Perché allora tante persone scelgono di aprire una Srl Unipersonale?
Ci sono dei meccanismi che permettono all’amministratore della Srl a socio unico di sfruttare diversi vantaggi di questo tipo di società.
A differenza di altri tipi di Srl il socio può evitare di iscriversi all’INPS e pagare i contributi se questi vengono pagati in altro modo, ad esempio se è sia amministratore della Srl Unipersonale e dipendente di un’altra azienda.
Questo tipo di Srl inoltre ti permette di far pagare alla società tutte le spese personali come computer, smartphone, viaggi e via dicendo.
Al momento è una delle poche Srl a poterlo permettere.

I limiti della SRL a socio unico

Il limite più grande è che non si possono far entrare altri soggetti nell’attività dell’azienda.
Questo significa che non si può spalmare i guadagni della società tra persone diverse, che permetterebbe di diminuire le tasse sul lavoro.
Se si vuole percepire uno stipendio mensile dalla propria Srl Unipersonale la normativa è poco chiara, e potrebbe portare a problemi fiscali anche gravi.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi