Come riconoscere IBAN di Carta Prepagata

su
Gnius
immagine al post Come riconoscere IBAN di Carta Prepagata

Come riconoscere IBAN Carta Prepagata?
Sempre più usate nell’era di internet e degli acquisti online,
le carte prepagate ricaricabili rappresentano un portafoglio virtuale da riempire ed utilizzare quando se ne ha bisogno.

riconoscere IBAN Carta Prepagata

Non tutte le carte prepagate hanno associato il codice IBAN.
Vi forniamo, quindi, qualche dritta su come riconoscere un IBAN di carta prepagata.

Come riconoscere IBAN Carta Prepagata

Innanzitutto, le carte prepagate hanno il codice IBAN indicato sulla carta stessa.
Il codice IBAN di una carta prepagata si distingue dal numero della carta perché inizia con IT ed è composto da 27 caratteri, come previsto dalla European Committee for Banking Standard.

La posizione in cui è indicato l’iban di una carta prepagata varia da modello a modello.
In alcune carte prepagate, come Genius Card Unicredit, Postepay Evolution e Conto Tascabile di CheBanca! il codice IBAN è stampato a rilievo nella parte anteriore della carta in basso,
mentre in altre, come, ad esempio, Superflash è indicato sul retro.
In alcune come per esempio il Monte Paschi di Siena riconoscere IBAN Carta Prepagata è semplicissimo,
dentro il codice alcuni caratteri formano la parola PREP.

Insieme al numero della carta ed il codice IBAN, sono indicati anche:
– nome del titolare;
– data di scadenza;
– codice di sicurezza;
– microchip;
– ologramma antifrode;
– banda magnetica;
– spazio per la firma del titolare.

Una carta prepagata dotata di IBAN, altresì nota come carta multifunzione,
offre i principali servizi di un conto corrente, ma con costi fissi inferiori.
Essendo munite di codice IBAN, questo tipo di carte consentono l’accredito dello stipendio o della pensione,
la domiciliazione delle utenze domestiche e l’accesso ai servizi di home banking per ricaricare il credito della telefonia mobile ed effettuare bonifici online.
Grazie all’IBAN, infatti, si possono inviare e ricevere bonifici dall’Italia e bonifici esteri in area SEPA.
Sono utilizzabili nei negozi tramite POS ed è possibile prelevare contante dagli sportelli bancomat.

Le carte senza IBAN, invece, offrono solo le funzioni di ricarica e prelievo e possono essere utilizzate per gli acquisti online e nei negozi convenzionati con il circuito della carta.
Il codice IBAN sulle carte prepagate potrebbe non corrispondere a quello dell’agenzia che emette la carta,
poiché la carta viene emessa centralmente, indipendentemente dall’agenzia in cui è stata richiesta.
Alla scadenza della carta, in genere, cambia anche il codice stesso.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.