Poste Italiane-Moneyfarm, accordo innovativo per il risparmio degli italiani

su
Gnius
immagine al post Poste Italiane-Moneyfarm, accordo innovativo per il risparmio degli italiani

Altre informazioni su:


Poste Italiane, nell’esperienza di moltissimi italiani, è sinonimo di risparmio. Per questo motivo ha deciso di stringere un’alleanza con Moneyfarm, una delle società fintech più innovative create in Italia, specializzata in portafogli in Etf.
La partnership è in linea con il piano strategico Deliver 2022 di Poste, contribuendo nel processo di trasformazione digitale del gruppo con l’apporto dell’esperienza innovativa e completamente digitale di Moneyfarm.

Poste Italiane-Moneyfarm

Accordo Tecnologico

Dal punto di vista tecnico, l’accordo Poste Italiane-Moneyfarm è reso possibile tramite API (Application Program Interface, n.d.r), programmi che permettono la comunicazione tra due sistemi differenti, integrando la tecnologia di innovazione di Moneyfarm con la flessibilità di Poste. In particolare, Moneyfarm si occuperà della definizione e della gestione dei portafogli, creati in base alle esigenze dei clienti, essendo interamente digitali e facilmente accessibili. Mentre, Poste italiane si occuperà del CRM (client relationship management, n.d.r), di tutti i servizi quindi volti al soddisfacimento dei bisogni dei clienti.

Attraverso quest’alleanza innovativa, 35 milioni di clienti che usufruiscono dei servizi finanziari offerti da Poste Italiane potranno investire nella Gestione Patrimoniale Moneyfarm direttamente dalla piattaforma Poste avendo la possibilità di definire il proprio profilo di rischio, creare nuovi portafogli grazie all’integrazione interfunzionale tra le due piattaforme.

La visione open innovation

L’accordo è stato consolidato attraverso la sottoscrizione di circa 40 milioni di euro da parte di Poste Italiane come leader investor e da Allianz Asset Management (già azionista di minoranza di Moneyfarm) che hanno contribuito a incrementare il capitale di Moneyfarm, per continuare a migliorare i servizi offerti dalla fintech.
Esso è stato sviluppato in accordo alla visione “open innovation” che secondo Giovanni Daprà, Co-Fondatore e Ceo Moneyfarm ha ricevuto oggi importanti riconoscimenti di contro al paradigma della “closed innovation”.
Il successo di una buona alleanza si basa su idee, risorse umane e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno. In linea con questo principio, Moneyfarm dovrà sviluppare due di sette linee di investimento esclusivamente per Poste basate su asset allocation strategica, diversificazione, orizzonte di lungo termine ed efficienza nei costi. L’ altra protagonista dell’intesa si occuperà, invece, della distribuzione della gestione patrimoniale degli Etf.

Le reazioni di Moneyfarm e Poste Italiane

La partnership ha suscitato grande entusiasmo da ambo le parti“Grazie all’architettura modulare e flessibile della nostra piattaforma tecnologica – ha aggiunto l’amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante -, siamo in grado di integrare player innovativi come Moneyfarm per sviluppare ulteriormente la nostra piattaforma multicanale del risparmio gestito, per meglio soddisfare le esigenze delle diverse fasce di clientela”.

Credo che il nostro accordo rappresenti un passo importante per l’innovazione del sistema del risparmio gestito italiano – ha aggiunto soddisfatto Paolo Galvani, Co-Fondatore e Presidente Moneyfarm – e sarà di stimolo per una rinnovata attenzione alle esigenze dei clienti”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leggi anche:

Altre informazioni su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi