Che cos’è la fattura elettronica

su
Gnius
immagine al post Che cos’è la fattura elettronica

Novità imminenti che ci coinvolgeranno tutti, si inizia con l’uso della fattura elettronica, ma di cosa si tratta?

fattura elettronica

Nella Legge di Bilancio 2018 è stato decretato che la fatturazione elettronica diventi obbligatoria per tutti i soggetti IVA.
Quindi è importante capire: La fattura elettronica a chi va fatta?
Soprattutto quanto costa emettere, inviare e conservare le fatture elettroniche?
Dunque è opportuno capire bene questa fatturazione elettronica,
vi proponiamo una mini guida sull’argomento, cercando di comprendere meglio cosa e come adeguarsi.

Fattura elettronica cos’è

Sicura, economica ed ecosostenibile, la fattura elettronica è una tradizionale fattura che,
invece di essere redatta su carta, viene prodotta in formato digitale, secondo gli standard previsti dalla legge.

A cosa serve fattura elettronica

La fatturazione elettronica permette di emettere, trasmettere e conservare le fatture in formato digitale XML (eXtensible Markup Language),
rendendo superfluo ogni supporto cartaceo ed i relativi costi di stampa, spedizione ed archiviazione.

Fattura elettronica è obbligatoria

Dal 2019 entrerà in vigore l’obbligo della e-fattura tra privati per imprese e professionisti.
A partire dal 1 gennaio 2019 imprenditori e professionisti avranno il dovere di inviare le fatture in formato digitale, pena la nullità del documento.
L’obbligo della fatturazione elettronica non riguarda chi applica il regime dei minimi ed il regime forfettario.

Al momento sono tenuti ad emetterla i fornitori di prestazioni e cessioni di beni nei confronti degli enti pubblici, tra cui:
– Agenzie fiscali
– Ministeri
– Enti nazionali di previdenza ed assistenza
– Comuni
– uffici della Pubblica Amministrazione
(scuole, tribunali ed ospedali pubblici).

Dal 1 luglio 2018 la e-fattura diventerà obbligatoria anche per i benzinai.
Rettificato dal Governo in queste ore, anche i benzinai inizieranno il 1 gennaio 2019 con la fatturazione elettronica.

Fattura elettronica dal 2019

Dal 1 gennaio 2019 entrerà in vigore l’obbligo di fatturazione digitale tra privati per imprese e professionisti.

Tuttavia nella gestione si possono fare sia fatture elettroniche che nota di credito, a seconda della situazione.
Dunque, qui si evidenza un cambiamento, per ora non occorre emettere una nota di credito.
Infatti qualora si riceva una ricevuta di rifiuto, è consigliabile apportare le modifiche e riemettere la fattura elettronica.
Vedremo a seguire gli sviluppi della gestione effettiva come si evolverà.

Fattura elettronica costo

Il costo delle e-fatture dipende da vari fattori, tra cui:
1. costi di attivazione del servizio di fatturazione elettronica per la creazione, gestione, trasmissione e conservazione digitale delle fatture;
2. canone di attivazione del servizio;
3. certificato della firma digitale;
4. apposizione della marcatura temporale.

Tra i fornitori di servizi di fatturazione elettronica segnaliamo Fatture.aruba.it, Legalinvoice e Postel.it.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi