Cosa succede se non pago l’IMU

su
Gnius
immagine al post Cosa succede se non pago l’IMU

Inizia ad avvicinarsi il pagamento dell’IMU, e viste le continue difficoltà economiche molti italiani si domandano cosa succede se non pago l’IMU o che succede se lo pago in ritardo.
Sicuramente c’è la possibilità di utilizzare il ravvedimento operoso per ritardare il pagamento, a patto di pagare una sanzione economica ragionevolmente bassa.
Continua a leggere per capire cosa succede se non vuoi pagare l’IMU.

Cosa succede se non pago l IMU

Se non vuoi pagare l’IMU nei tempi indicati hai tempo 12 mesi per metterti in regola con il pagamento della tassa con una sanzione economica abbastanza irrisoria.
É sconsigliabile invece superare i 12 mesi, perché in tal caso le conseguenze sarebbero molto più gravi di una semplice multa e un po’ di interessi da pagare.

Se non pago l’IMU nei primi 12 mesi

Se volete posticipare il pagamento dell’IMU potete avvalervi del ravvedimento operoso con un modello F24.
Le sanzioni economiche e gli interessi calcolati devono essere pagati insieme al costo della tassa.
L’importo cambia a seconda del tempo tra la scadenza della rata dell’IMU e il giorno di pagamento.
A seconda di questo periodo ci sono tre tipi di ravvedimento operoso:

  • Ravvedimento operoso sprint. Se viene pagato tra 1 e 14 giorni di ritardo dalla scadenza è prevista una sanzione dello 0,2% dell’importo dovuto., oltre a questo bisogna calcolare gli interessi giornalieri calcolati sul 2,5% su base annuale.
  • Ravvedimento operoso breve: dal giorno 15 al giorno 30 la sanzione diventa del 3% dell’Imu non pagata, anche in questo caso bisogna aggiungere il calcolo degli interessi giornalieri calcolati sul 2,5% su base annuale.
  • Ravvedimento operoso lungo: dal giorno 31 al giorno 365 la sanzione diventa il 3,5% dell’imposta ed aggiungere il calcolo degli interessi giornalieri calcolati sul 2,5% su base annuale.

Il ravvedimento operoso permette, in certo modo, di pagare in ritardo l’IMU, a patto di accettare di pagare una sanzione e gli interessi necessari.
Non è una abitudine da prendere, perché a conti fatti si è costretti comunque a pagare molti più soldi.
In più il ravvedimento operoso è una operazione che può essere fatta solo durante il primo anno dalla scadenza della tassa sugli immobili, passato questo periodo si dovrà pagare la sanzione per intero.
Nel prossimo paragrafo spieghiamo cosa accade se non paghi l’IMU dopo i 12 mesi di ritardo nella data di scadenza della tassa.

Cosa succede se non pago l’IMU dopo 12 mesi

Purtroppo la legge non è chiara in questo caso, l’unica cosa certa è che la sanzione è del 30%.
Ogni Comune ha la sua gestione dell’IMU non pagata quindi non è possibile dire con certezza cosa fa il proprio Comune di residenza.
Quello che è certo è che molti comuni inviano una raccomandata con avviso di giacenza 787 per ricordare al cittadino di pagare l’IMU.
Di solito nella raccomandata vengono inviati i dati che riguardano la cifra totale, con il dettaglio degli interessi e della sanzione, ma anche le modalità di pagamento.
Bisogna inoltre dire che è importante che la se cifra che dovete al comune diventa importante allora si passa dalla semplice multa economica al reato penale.
In tal caso il comune può iniziare un processo di recupero crediti, ed il tribunale di competenza di ordinare un pignoramento dei beni del debitore.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi