Consulenza finanziaria indipendente: perché conviene

su
Gnius
immagine al post Consulenza finanziaria indipendente: perché conviene

Con il passare del tempo si parla sempre più spesso della consulenza indipendente, ovvero di una serie di servizi in materia di pianificazione e consulenza finanziaria che hanno come scopo quello di individuare gli investimenti giusti e di garantire una consulenza finanziaria a 360 gradi che non si limita a fornire all’investitore delle mere informazioni di natura tecnico-finanziaria, ma a fornire dei piani di investimento ad hoc in base all’esigenza del singolo investitore, garantendo un valido supporto da parte di advisor a disposizione della clientela dell’ente finanziario.

Il tratto saliente di quest’attività è l’assoluta indipendenza dei consulenti finanziari, essi infatti sono dei liberi professionisti con una solida preparazione economia e finanziaria, liberi da qualsivoglia vincolo o conflitto di interessi con istituti di credito. In poche parole, il consulente è del tutto libero nel pianificare la strategia di investimento e non può essere influenzato in nessun modo da soggetti terzi al rapporto (come ad esempio un istituto di credito o finanziario) che lo lega al soggetto investitore (consumatore o non). L’advisor è un soggetto generalmente autonomo che può offrire prodotti che non necessariamente rientrano nel portafoglio di prodotti amministrati dall’istituto di credito al quale è legato il consulente, ma autonomia decisionale a livello finanziario in modo da rispondere al 100% alle esigenze dell’investitore.

Vantaggi della consulenza finanziaria indipendente

Sono notevoli i vantaggi che derivano dalla consulenza finanziaria indipendente, in primis, come sopra accennato, il consulente finanziario ha come obiettivo principe la pianificazione di un portafoglio che soddisfi l’esigenza del cliente strutturando un piano di investimento diversificato, includendo prodotti finanziari cuciti in base alle esigenze finanziarie del singolo, le quali possono essere della più disparata natura dall’acquisto dfi una nuova auto, all’estinzione di un mutuo o all’acquisto di un’abitazione. Il ricavo derivante dall’attività pianificata è dipendente dall’andamento del portafoglio strutturato, ma una buona pianificazione finanziaria supportata da un advisor professionale e specializzato, renderà l’investimento remunerativo e conveniente. Insomma, è sicuramente possibile affermare che gli introiti di un consulente finanziario indipendente sono direttamente proporzionali alla sua affidabilità e preparazione, maggiore sarà affidabile e maggiori saranno i possibili clienti, in finanza i numeri parlano da sé. Inoltre, quando ci si affida ad un consulente finanziario indipendente si hanno ulteriori vantaggi significativi: riduzione dei costi sulla gestione finanziaria, analisi assicurative effettive (e non finalizzate alla vendita di un determinato prodotto, in quanto la scelta dei prodotti è dettata esclusivamente dall’esigenza finanziaria dell’investitore) poter parlare con un unico soggetto con il quale sviluppare un rapporto confidenziale, in conclusione, avere un professionista altamente specializzato che lavora solo ed esclusivamente per i tuoi interessi.

Cosa fa il consulente finanziario

In parole semplici, il consulente finanziario suggerisce ai propri clienti il migliore piano di investimento, studiato per ogni singolo investitore, in modo da raggiungere gli obiettivi prefissati.. Ovviamente il cliente non è vincolato al parere del consulente, questi infatti non dispone del patrimonio dei propri clienti, l’ultima parola spetta sempre ad essi. Sono questi ultimi infatti ad autorizzare le banche ad effettuare l’operazione finanziaria consigliata dal professionista. Ovviamente l’ufficio del consulente finanziario non si limita a consigliare uno o più investimenti, il professionista infatti è tenuto a porre in essere diverse attività ad esempio l’analisi del portafoglio dei clienti (individuando le criticità) o effettuare la cosiddetta pianificazione finanziaria e asset allocation sulla base degli obiettivi del cliente. Il consulente propone al cliente la pianificazione previdenziale (ove richiesta), in modo da proteggere l’investimento, poter massimizzare la pensione attesa e mantenere alto il tenore di vita.

 

Condividi subito
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Amazon Pixel