Come si compila il modulo SR182 per il Reddito di Cittadinanza

su
Gnius
immagine al post Come si compila il modulo SR182 per il Reddito di Cittadinanza

Il modulo SR182 va consegnato insieme al modulo SR180 per la richiesta del Reddito di Cittadinanza.
Serve a dichiarare quei redditi da lavoro che non sono interamente indicati nell’ISEE.
Il modulo SR182 si può scaricare sul sito dell’INPS, una volta scaricato puoi continuare a leggere per sapere come si compila il modulo SR182.
Come si compila il modulo SR182

Il modulo SR182 va compilato e consegnato quando alla domanda per il reddito di cittadinanza si compila il Quadro E del modulo SR180.
Il modulo va presentato insieme alla domanda per il reddito di cittadinanza solamente in determinati casi.
Per questo sapere quando e come va compilato il modulo SR182 è fondamentale per avere il Reddito di Cittadinanza.
Un errore anche stupido potrebbe non farti avere il reddito di cittadinanza o fartelo avere in misura minore rispetto a quello che ti spetta.

Quando va compilato il Modulo SR182

Il modulo SR182 va compilato e presentato quando uno o più persone del nucleo familiare abbiano già iniziato un lavoro che non è stata nell’ISEE.
Va compilato e consegnato per dichiarare che uno o più componenti del nucleo familiare ha un lavoro che iniziato durante il periodo di riferimento dell’ISEE o subito dopo aver fatto l’ISEE

Quindi al momento va presentato in due casi, ovvero se:
1) – la DSU è stata o verrà presentata tra il 1 gennaio e il 31 agosto 2019, ed uno dei componenti della famiglia ha iniziato a lavorare dopo il 1 gennaio 2017.
2) – la DSU sarà presentata tra il 1 settembre 2019 e il 31 dicembre 2019, ed uno dei componenti della famiglia ha iniziato a lavorare dopo il 1 gennaio 2018.

Solo se si rientra in uno di questi due casi va compilato il modulo SR182 e consegnato insieme al modulo SR180.
Ricordatevi che quando compilate il modulo SR180 va indicato che uno dei componenti del nucleo familiare ha un lavoro che non è stato indicato nell’ISEE, vedi quadro E del modulo SR180.

Se l’inizio del nuovo lavoro è dopo la consegna della richiesta del reddito di cittadinanza dovete compilare il modulo SR181.

Come compilare il Modulo SR182

Passiamo a vedere come si compila il modulo SR182.
Il file PDF del modulo è composto da tre pagine, la prima pagina contiene le istruzioni mentre si inizia ad inserire i dati da pagina 2.
Viene chiesto da inserire il codice fiscale di chi presenta la richiesta per il Reddito di Cittadinanza ed il numero di protocollo dell’INPS della domanda.

Bisogna poi inserire i dati anagrafici di chi ha iniziato il lavoro, non di chi richiede il Reddito di Cittadinanza, quindi vanno inseriti nome e cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita.

A seguire bisogna inserire i dati riguardo al lavoro che ha iniziato a svolgere.
Se ha trovato lavoro come dipendente di una società a tempo indeterminato, a termine, parasubordinato o un lavoro intermittente, bisogna inserire il lordo annuo presunto, che trovate sul contratto di assunzione.
Se invece ha iniziato un lavoro autonomo bisogna indicare la data di inizio del lavoro e il guadagno avuto ad ogni trimestre.
Attenzione: in questo caso va consegnato il modulo SR182 entro 15 giorni dalla fine di ogni trimestre altrimenti si rischia di non vedersi ricaricata la carta del Reddito di Cittadinanza.

Termina il modulo SR182 la data e la firma di chi ha compilato il file PDF.
Ricorda: se i dati non sono validi si rischia un procedimento penale per aver dichiarato il falso allo Stato.

Quando consegnare il modulo SR182

Il modulo SR182 può essere consegnato insieme alla domanda per il reddito di cittadinanza.
Oppure va presentato entro 30 giorni ad un CAF, con il numero di protocollo che avete avuto alla consegna del modulo SR180 all’ufficio postale.
Se il componente del nucleo familiare ha trovato un lavoro da dipendente allora va consegnato una volta sola, se invece ha iniziato una attività in proprio va consegnato entro:
il 15 aprile per il primo trimestre
il 15 luglio per il secondo trimestre
il 15 ottobre per il terzo trimestre
il 15 gennaio 2020 per il quarto trimestre del 2019.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi