Anticipo Irpef Confermato al 100%

su
Gnius
immagine al post Anticipo Irpef Confermato al 100%

Lo so, questa storia dell’anticipo delle tasse non piace a nessuno.
Ma la notizia va data, anticipo Irpef confermato anche quest’anno per il 1° dicembre.
Anticipo Irpef Confermato l'anticipo al 100%
È fissato per 1 Dicembre 2014 il versamento del secondo acconto dell’imposta Irpef, con conferma dell’aliquota al 100%.
Oltre all’anticipo Irpef vanno considerate e versate anche le imposte aggiuntive Irap, per i possessori di attività in proprio, Ires, Ivie, Ivafe e il contributo Inps.

Coloro che hanno già fatto il modello 730 tuttavia non saranno tenuti a versare nulla per via della presenza del contributo di imposta.

Coloro che invece non hanno ancora versato il primo acconto dell’Irpef hanno la possibilità di farlo con l’aggiunta di una sanzione,
corrispondente al 3,75% sul primo acconto e interessi dell’1% maturati giornalmente a partire dalla data di mancato versamento.

Anticipo Irpef Confermato – Come calcolarlo da soli

Si deve versare l’anticipo Irpef se al rigo RN33 del Modello Unico è presente un importo pari o superiore a 52€,
in questo caso si può procedere in due diversi modi.

Se l’importo è compreso tra 52 € e 257€ è sufficiente calcolare il 100% dell’importo,
versando il contributo entro la data di scadenza utilizzando il modello F24.

Se invece l’importo è superiore a 257 € subentra il doppio acconto,
per sapere con esattezza l’importo della cifra da corrispondere basta calcolare il 100% dell’importo e sottrarre al risultato ottenuto l’importo della primo acconto versato, con una maggiorazione dello 0,40% se il pagamento è stato differito.

Anticipo Irpef Confermato – Cosa fare prima della scadenza

Siamo ancora in tempo per l’anticipo Irpef, quindi non disperatevi e vediamo le cose da fare.
L’anticipo non è va pagato se il debito d’imposta relativo all’anno precedente è al di sotto dei 52€.
Il pagamento dell’Irpef va fatto quando l’importo è maggiore di 52 euro.

L’anticipo Irpef va pagato in un’unica volta se è meno di 257,52.
In due rate se è maggiore, la prima doveva essere pagata lo scorso 16 giugno, la seconda ora.

Discorso identico per Irap (persone fisiche), Ivie, Ivafe.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi