A che cosa serve la Legge 104

su
Gnius
immagine al post A che cosa serve la Legge 104

Capire a che cosa serve la Legge 104 e se è necessario che la richiederla è fondamentale farlo prima di imbattersi nell’attivazione della pratica all’INPS.

A che cosa serve la legge 104

A che cosa serve la legge 104

Per iniziare, diciamo che i permessi retribuiti per assistenza al disabile sono stati introdotti dalla Legge 104 del 1992.
Infatti questi permettono ai lavoratori dipendenti di assentarsi dal luogo di lavoro,
mantenendo il diritto alla retribuzione, per occuparsi di familiari e parenti in difficoltà.
Vediamo nel dettaglio che agevolazioni ci sono con la legge 104.

Che prevede la legge 104

Appellandosi alla legge 104, è possibile beneficiare di tre giorni di permessi retribuiti al mese,
frazionabili anche a ore, o usufruire di permessi orari di una o due ore, in base all’orario di lavoro.

A chi spetta legge 104

I permessi della Legge 104 spettano ai lavoratori dipendenti, anche part time.
La persona per la quale si chiedono i permessi introdotti dalla Legge 104 deve essere disabile, in situazione di gravità.

La condizione di disabilità deve essere ufficialmente riconosciuta dalla Commissione Medica Integrata ASL/INPS, ai sensi dell’articolo 3 comma 3 della legge 104 del 5 febbraio 1992.
Purtroppo non ne possono beneficiare i lavoratori autonomi, i lavoratori a domicilio, i collaboratori domestici ed i lavoratori agricoli a giornata.

A chi richiedere legge 104

Vi state chiedendo a chi presentare domanda legge 104?
La domanda per poter usufruire dei permessi introdotti dalla Legge 104 deve essere effettuata attraverso il portale dell’INPS in modalità telematica.

Legge 104 novità 2018

Dal 1992, la legge 104 ha subito alcune importanti modifiche.
Purtroppo, capita molto spesso che i permessi retribuiti introdotti dalla Legge 104 vengano usati dai lavoratori per i propri interessi e non per assistere familiari e parenti in difficoltà.

La Corte di Cassazione si è pronunciata a riguardo, e, con l’ordinanza n. 8209/2018,
ha decretato che chiunque utilizzi i permessi retribuiti previsti dalla Legge 104 per dedicarsi ad attività diverse dall’occuparsi di familiari o parenti disabili commette, di fatto, un reato di truffa ai danni dello Stato ed è punibile con il licenziamento per giusta causa.

Inoltre, per chi assiste familiari o parenti dagli 80 anni in su, potrebbero arrivare nuove agevolazioni,
tra cui il Bonus Assistenza Disabili di 1900 euro.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.