Scadenza Unico 2017 – La Dichiarazione dei Redditi Unico 2017

su
Gnius
immagine al post Scadenza Unico 2017 – La Dichiarazione dei Redditi Unico 2017

Periodo di Tasse è uguale a periodo di Scadenza Unico 2017.
A secondo delle necessità in questo periodo si deve pensare a redigere il modello 730 o modello Redditi 2017 oppure il modello Unico 2017.

Adesso c’è la possibilità anche di fare l’Unico Precompilato 2017 direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.
Ottima soluzione per velocizzare i tempi e l’evasione fiscale.
L’Unico PF 2017 sarà compilabile tramite registrazione al Fisconline, semplice e veloce.

Tenete conto delle scadenze a cui dovete attenervi ed iniziate a recuperare la documentazione necessaria per la redazione dei calcoli delle Tasse da pagare o del credito da percepire.

Per chi volesse utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata vi informiamo che è già disponibile, poiché viene messa a disposizione ai contribuenti da metà aprile.

Scadenza Unico 2017

Scadenza Unico 2017 – Date da ricordare

Il modello Redditi detto Unico 2017 viene presentato in via telematica e la scadenza è il 30 settembre, spostato al 2 ottobre 2017 in quanto il 30 settembre è un sabato.

Per coloro che presentano la dichiarazione dei redditi in forma cartacea, queste va consegnata presso gli uffici postali dal 2 maggio al 30 giugno 2017.

Il modello Unico 2017 Redditi Modello 730/2017 precompilato ha scadenza di consegna dal 25 maggio al 24 luglio.
Consegnabile tramite invio telematico all’Agenzia delle Entrate direttamente con l’applicazione web Fisconline.

Il 20 giugno è l’ultima data utile per l’annullamento dell’invio del modello 730 già inviato.

Il 25 ottobre invece è la data ultima per presentare l’integrazione al modello 730.

Scadenza Unico 2017 – I soggetti obbligati a fare l’Unico 2017

Generalmente coloro che sono obbligati a redigere la Dichiarazione dei Redditi detto Modello Unico sono i contribuenti che rientrano nelle seguenti fattispecie.

Coloro che nell’anno precedente alla dichiarazione hanno ricevuto redditi d’impresa, redditi da lavoro autonomo con Partita IVA oppure hanno percepito redditi diversi non compresi in quelli dichiarabili nel modello 730.
Sono obbligati colore che nel precedente anno di presentazione della dichiarazione sono residenti all’estero, ma con possedimenti in Italia.

E’ obbligatori per quei soggetti che hanno ricevuto reddito per lavoro dipendente erogato da Terzi non obbligati ad effettuare ritenute d’acconto.
I soggetti che devono presentare la dichiarazione per conto di persone decedute.
Tutti i lavoratori a contratto a tempo indeterminato, se il rapporto di lavoro cessa al momento della presentazione della dichiarazione.

Scadenza Unico 2017 – I soggetti obbligati a fare il modello 730

Il modello 730 deve essere redatto da coloro che devono dichiarare i seguenti redditi:
– Redditi da lavoro dipendente
– Redditi assimilati a lavoro dipendente
– Redditi per proprietà di terreni e di fabbricati
– Redditi per percepimento di capitale
– Redditi derivanti da lavoro autonomo senza Partita Iva
– Alcuni tra i redditi assoggettabili a tassazione separata
Nel caso in cui aveste dubbi e non riuscite a comprendere bene cosa sia giusto fare è sempre possibile consultare l’Agenzia delle Entrate.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi