F24 Predeterminato cos’è?

su
Gnius
immagine al post F24 Predeterminato cos’è?

Il modello F24 predeterminato è un documento già compilato,
che sia i privati sia le aziende possono utilizzare per versare in modo semplificato le tasse, i contributi e altri importi che riguardano le attività commerciali.

F24 Predeterminato cos'è?

F24 Predeterminato a cosa serve?

Questo è un modello che dunque aiuta i contribuenti a ottenere le somme e gli oneri dovuti già riportati sul F24 in questo modo non c’è il rischio di sbagliare la sua compilazione.
Con il modello F24 Predeterminato Agenzia delle Entrate si possono pagare diversi tributi quali:
-IVA,
– IMU,
– IRAP,
– Contributi Inps, Indap, Inpdai, Enpals
– imposta sostitutiva sui redditi e sull’Iva.

Il modello predeterminato è disponibile mediante un software che si trova nel sistema dell’Agenzia delle Entrate o in quello dell’Agenzia delle Entrate e di Riscossione.

Come accedere ai modelli precompilati online

Se devi formulare l’F24 precompilato Tasi e IMU o F24 predeterminato INPS, allora devi accedere ai servizi Entratel o Fisconline.
Entrambi questi servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, permettono di accedere al proprio cassetto fiscale direttamente online.

Per riuscire ad entrare in questa sezione, la prima cosa da fare è crearsi un’identità Spid,
oppure scegliere di registrarsi direttamente dal sito ufficiale dell’Agenzia dell’Entrate e attendere l’arrivo del PIN,
metà mediante SMS e l’altra metà via posta all’indirizzo di domicilio segnalato.
Una volta ricevute le credenziali per entrare nel cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate mediante Entratel o Fisconline,
sarà possibile o accedere ai modelli predeterminati e precompilati,
oppure si può compilare un modello vuoto inserendo i dati necessari per compilare e successivamente pagare il documento.

Se non sai come compilare il modello F24 online puoi scegliere di leggere il vadecum presente sul sito ufficiale dell’agenzia che spiega come applicare i codici tributo,
segnalare le scadenze dei pagamenti effettuati e come riuscire a conservare le ricevute.

Perché scegliere il modello F24 predeterminato

L’Agenzia delle Entrate proprio per permettere a tutti di non avere problemi con il pagamento e per dare la possibilità ai contribuenti di versare gli importi dovuti all’Inps e allo Stato,
ha scelto di mettere a disposizione una serie di modelli F 24 predeterminati.
Questo modello, ad esempio può essere utilizzato nel momento in cui si devono pagare tasse come l’IMU o la TARI che presentano un importo superiore ai 1000 euro.
In questi casi infatti si può utilizzare il modello già compilato presente nel proprio cassetto fiscale o inviato dal comune, per provvedere al pagamento diretto delle tasse.

Entrata in vigore del servizio

Il modello predeterminato è uno strumento introdotto sin dal 2005 dall’Agenzia dell’Entrate,
e da quando è stato inventato sono sempre più sia i cittadini sia i commercianti, artigiani e liberi professionisti che scelgono di utilizzarlo.

Ad esempio, questo è molto utile per chi è in possesso di una Partita IVA,
perché gli intermediari preposti come commercialisti e consulenti finanziari,
possono usarlo per addebitare direttamente le somme dovute al conto corrente del cliente,
in questo modo non c’è il rischio di ritardo nei pagamenti.

In alternativa, si può scegliere di fare un download dei documenti F24 precompilati anche mediante il cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate o dell’Inps.
Quindi questo è uno strumento molto utile anche per chi vuole gestire il pagamento delle tasse direttamente attraverso il sistema online.

Infatti, già dal 2016, l’Inps ha messo a disposizione a tutti i soggetti che erano iscritti alla gestione previdenziale la possibilità di scaricare i modelli predeterminati per il pagamento dei contributi per Artigiani e Commercianti, e per i liberi professionisti.

F24 precompilato: come si paga?

Il pagamento del modello F24 precompilato può essere fatto dagli artigiani, commercianti, liberi professionisti e contribuenti o con addebito diretto sul conto corrente,
o direttamente online mediante il sistema Home Banking.

Inoltre, il modello predeterminato può essere anche stampato e successivamente utilizzato per effettuare il pagamento presso gli uffici postali o bancari, o agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate.

Vero è che se avete l’accesso online alla vostra banca oppure avete le credenziali per accedere al Fisconline,
chi ve lo fa fare di uscire di casa per effettuare un pagamento.
Niente più file e arrabbiature, finalmente un servizio che ci migliora la vita,
quindi sarà il caso di andare all’ufficio preposto solo per reali necessità.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi