F24 Precompilato come si paga

su
Gnius
immagine al post F24 Precompilato come si paga

Il modello F24 Precompilato come si paga viene subito preso negli atti dell’Agenzia delle Entrate.

F24 Precompilato come si pagaQuesto grazia al fatto che lAgenzia delle Entrate mette a disposizione di imprese e contribuenti una serie di modelli F24 precompilati,
utili per mettersi in regola con i tributi da versare all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, INPS, e allo Stato direttamente. 

F24 Precompilato come si paga

Ecco una mini-guida con istruzioni per il pagamento del modello F 24 predeterminato,
per chiarimenti e comprendere meglio cos’è F24 Predeterminato scopritelo leggendo il nostro cliccando qui .
F24 Precompilato come si paga ha varie opzioni di pagamento,
si possono adottare per far fronte a questa esigenza, quindi si può scegliere quella più consona alla propria situazione.

F24 precompilato Agenzia Entrate

Introdotto dall’Agenzia delle Entrate nel 2005, il modello F24 predeterminato viene recapitato ai contribuenti già compilato e,
qualora il contribuente non desideri sfruttare la facoltà di compensazione dei crediti,
può essere comodamente utilizzato per il pagamento delle somme indicate.

Se, invece, intendete avvalervi della possibilità di compensazione dei crediti non potrete utilizzare il modello F24 predeterminato.
Nello specifico, il modello F24 può essere impiegato per mettersi in regola con:
– liquidazione IVA;
– imposte sostitutive delle imposte sui redditi dell’IVA;
– imposta 5% contribuenti minimi;
– Imposta Municipale Unica (IMU);
– Tassa sui Servizi Indivisibili (TASI);
– Tassa sui rifiuti (TARI);
– Imposta Regionale Attività Produttive (IRAP);
– addizionale regionale e comunale all’Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF);
– contributi e premi INPS, INAIL, ENPALS, INPGI;
– Canone Rai, per i contribuenti non intestatari di una fornitura di energia elettrica.

Il modello F24 precompilato può quindi essere utilizzato per mettersi in regola con la posizione previdenziale ed il versamento dei contributi all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale meglio noto come INPS.

F24 predeterminato e INPS

L’INPS mette a disposizione dei contribuenti i modelli F24 precompilati per il pagamento dei contributi tramite il Cassetto Previdenziale, a cui è possibile accedere dal sito Inps.it.
Accedendo alla sezione Posizione Assicurativa del Cassetto Previdenziale dopo esservi muniti di codice PIN e relativa password, potrete scaricare il vostro modello

F24 precompilato e relativi prospetti con:
– importi dovuti;
– scadenze;
– causali di pagamento.

L’operazione può essere eseguita sia dai titolari della posizione contributiva che da soggetti intermediari,
come, ad esempio, un dottore commercialista in possesso di delega.

F24 precompilato pagamento cartaceo

Tuttavia l’uso del modello F 24 cartaceo è concesso esclusivamente ai contribuenti non titolari di partita IVA.
Quindi F24 Precompilato come si paga se non ci sono compensazioni,
i contribuenti non titolari di partita IVA possono provvedere al pagamento delle tasse con il modello F 24 cartaceo,
a prescindere dall’importo da versare.

Per quanto riguarda, invece, i soggetti titolari di partita IVA,
non è previsto l’utilizzo del modello cartaceo. I titolari di partita IVA sono tenuti ad effettuare i versamenti fiscali e previdenziali,
esclusivamente per via telematica, anche per importi inferiori a 1000 Euro.

F24 precompilato: come si paga

I privati che utilizzano i modelli F24 cartacei possono comodamente provvedere al pagamento di tasse e tributi nelle seguenti modalità:
– presso gli sportelli bancari;
– presso gli uffici postali;
– all’Agenzia delle Entrate.

Dunque i pagamenti possono essere effettuati in contanti, con assegni, vaglia e bancomat.
A partire dal 1 gennaio 2017, per i titolari di partita IVA vige l’obbligo di utilizzo del modello F 24 telematico.
Ciò significa che, per il pagamento di questo tipo di modello F24, è possibile utilizzare esclusivamente i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, e non quelli postali o bancari.

Per il pagamento di TASI ed IMU con importo superiore a 1000 Euro, potete utilizzare il modello F24 precompilato inviato dal Comune.
Il pagamento può essere effettuato in contanti o assegno presso gli sportelli bancari o gli uffici postali, o tramite addebito su Conto Corrente e bancomat.

F24 precompilato editabile

Il modello F24 editabile è la versione online messa gratuitamente a disposizione dei contribuenti dall’Agenzia delle Entrate.
Infatti si tratta della versione digitale del modello cartaceo F24, con cui i contribuenti titolari di partita IVA ed i privati possono versare tributi, contributi, premi e sostituti d’imposta.
Quindi con il modello F 24 precompilato semplificato editabile potrete salvare, scaricare, compilare ed apportare modifiche ai dati direttamente dal vostro computer,
senza dovervi necessariamente recare presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate e degli agenti delle riscossione Equitalia per reperire il modello in bianco.

Vota!
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi