Pace fiscale da quando parte

su
Gnius
immagine al post Pace fiscale da quando parte

Sono sempre più coloro che vanno alla ricerca di informazioni sulla pace fiscale e le ultimissime notizie nel campo sopratutto sulla Pace fiscale da quando parte.
Infatti, questa potrebbe essere una delle novità più interessanti per tutti i contribuenti che hanno contratto dei debiti con Equitalia e con l’Agenzia delle Entrate.

Pace fiscale da quando parte

Ma la pace fiscale quando parte? Dato che molti debitori sono ansiosi di utilizzare questo nuovo strumento di rottamazione è normale che in molti si chiedano:
A che punto siamo con la Pace Fiscale?
Vediamo insieme allora quando potrebbe essere approvata ed entrare in vigore la pace fiscale.

Pace fiscale da quando parte

Dire esattamente da quando inizierà la pace fiscale è davvero molto difficile,
in quanto non ci sono informazioni ufficiali che possano fornirci un’indicazione in merito.
Se tutto dovesse andare bene sicuramente le prime notizie, almeno sulla sua approvazione e il suo funzionamento esatto, le potremmo avere verso Dicembre 2018,
ossia nel momento in cui verrà delineata ufficialmente e pubblicata la legge di Bilancio 2019. Dunque, possiamo dire con certezza che se dovesse essere approvata la Pace Fiscale non sarà possibile richiederla prima della metà del 2019.

Pace fiscale cosa prevede e beneficiari

Al momento, tutte le informazioni in quest’ambito non sono completamente verificate,
in quanto sino a dicembre 2018 non sarà possibile ottenere tutti i dettagli in merito alla pace fiscale.
Fatta questa premessa, almeno secondo quanto dichiarato da Lega e M5S, la pace fiscale dovrebbe essere una maxi rottamazione o condono,
che permetterà ai contribuenti di pagare una percentuale minima dei debiti pregressi ripagando solo una somma minima, a seconda del proprio reddito annuale.

La pace fiscale dunque darebbe un po’ di respiro e la possibilità di rinsaldare i debiti a tutti coloro che sono falliti o che hanno una posizione debitoria al di sotto dei 200 mila euro.
I beneficiari della pace fiscale infine, saranno tutti i piccoli e medi imprenditori falliti, o che hanno pignoramenti in corso e cartelle esattoriali non pagate.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi