Come funzionano le aste di imbarcazioni sequestrate

su
Gnius
immagine al post Come funzionano le aste di imbarcazioni sequestrate

Nelle aste giudiziarie di imbarcazioni sequestrate si possono acquistare le barche che sono state coinvolte come mezzo in crimini di vario genere , e molto spesso si fanno dei veri e propri affari.
Questo tipo di aste di imbarcazioni sequestrate sono organizzate per permettere ai comuni o agli enti pubblici, che pagano l’ormeggio e il mantenimento dell’imbarcazione quando questa è in buono stato, di rientrare delle spese sostenute.

aste di imbarcazioni sequestrate

Prima di finire all’asta le imbarcazioni sequestrate possono essere richieste dalla pubblica sicurezza nazionale o locale.
Quindi ci sono barche che possono essere vendute o assegnate alla guardia costiera, ai vigili del fuoco o alla polizia, mentre le altre vengono messe all’asta.

Come funzionano le aste giudiziarie di imbarcazioni sequestrate

Se cerchi annunci di aste on line di barche troverai molti siti che si occupano di mettere all’asta le imbarcazioni che sono passate per i processi del tribunale, si occupano di gestire il bando dell’asta, ma molte volte solo ad asta conclusa potrai sapere se è un’imbarcazione sequestrata o se è una barca messa all’asta per un pignoramento.
Comunque sia ogni imbarcazione ha una sua scheda che racconta lo stato del natante e il luogo in cui è stato ormeggiato.
Inoltre sulle schede delle aste trovi la data e il luogo di svolgimento della vendita quando questa non può essere fatta direttamente online.
In caso di partecipazione puoi richiedere maggiori informazioni sulla procedura contattando la società che si occupa della messa all’asta del natante.

Vincere l’asta è una questione di tempismo e di fortuna

Fare l’offerta giusta al momento giusto è il segreto che ci fa vincere l’asta, ma è importante anche saper giudicare il valore della barca messa all’asta.
Sapere questo è fondamentale per non rischiare di pagare più del valore dell’imbarcazione in vendita.
Non bisogna dimenticare che sono barche usate, e che quindi hanno bisogno di una certa manutenzione, manutenzione che non è stata fatta dal giorno in cui è stata sequestrata, quindi oltre al prezzo d’acquisto bisogna capire quanti soldi servono per rimetterla in navigazione.
Indubbiamente è un mercato che è dedicato agli esperti di imbarcazioni, che sanno il valore delle barche e che riescono a calcolarlo in base allo stato che ha la barca al momento della vendita, ma è anche un modo di togliersi una voglia senza spendere una fortuna.
Solo in questo modo acquistare alle aste giudiziarie di barche può essere un vero e proprio affare.

Come partecipare ad un’asta di imbarcazioni

Per prima cosa bisogna muoversi per tempo per conoscere le regole di partecipazione all’asta.
Consultando i bandi ufficiali delle aste giudiziarie di imbarcazioni bisogna prendere e annotarsi tutte le informazioni che servono per partecipare, oltre che il prezzo base e la data di scadenza dell’asta.
Inoltre è fondamentale controllare se servono caparre, o strumenti finanziari come una fideiussione, per poter partecipare all’asta giudiziaria, perché spesso sono richieste per partecipare alle aste di imbarcazioni più grandi o dal valore più alto come motoscafi e barche a vela.

Inoltre è sempre possibile chiedere di visionare il bene prima di fare un’offerta contattando il referente dell’asta che ci interessa.
Per spiegare il funzionamento delle aste giudiziarie di imbarcazioni sequestrate o pignorate non basta un articolo.
Per fare un semplice esempio basta sapere che nelle aste di barche a motore è possibile acquistare non solo le barche, ma anche tutte le tipologie di oggetti e beni relativi al mondo delle barche a motore.
Ovviamente queste vendite seguono regole diverse rispetto alle barche.
Un modo veloce per vedere che barche vengono proposte, o strumenti relativi alla nautica, è quello di visitare qualche sito di aste online.

Come funzionano i siti di aste online di barche

Un metodo abbastanza semplice per comprare una barca all’asta è quello di cercare sui siti di aste giudiziarie il natante che ci piace e poi registrarsi sul sito.
Ogni barca fa parte di un lotto, dove potrete trovare le regole di vendita e di pagamento.
Nel lotto vengono pubblicati anche la documentazione relativa alla barca, come la licenza di navigazione e per le barche più costose anche una perizia fatta da esperti del settore.
Solo una volta che abbiamo letto tutti i documenti possiamo capire se il prezzo minimo indicato sull’asta è un prezzo congruo o meno.

Per darvi un’idea vi lascio con 3 link di siti che gestiscono le aste di barche online:
www.industrialdiscount.it
www.astegiudiziarie.it
www.entietribunali.it

In questi siti potrete trovare un po’ di natanti all’asta e vedere come cambiano le regole da lotto a lotto, così potete farvi un’idea più precisa di quanto abbiamo scritto sulle aste di imbarcazioni sequestrate e su come è possibile (o meno) acquistarne una.

Da dove provengono le barche sequestrate e messe all’asta

Le aste giudiziare di barche e natanti in genere vengono fatte con tutti i tipi di barche che vengono sequestrate.
Possiamo trovare all’asta barche in leasing sequestrate per mancati pagamenti, oppure barche sequestrate per motivi legali come ad esempio traffico di droga.
Come abbiamo già detto spesso non possiamo sapere la provenienza della barca se non ad asta vinta, ma un po’ di buon senso possiamo capirlo da soli.
Un motoscafo tenuto non benissimo è probabile che non sia una delle barche sequestrate per leasing non pagato.
Una barca a motore di 12 metri tenuta bene invece può essere una di quelle barche sequestrate in leasing e messe all’asta per mancato pagamento o per fallimento del proprietario.
Nelle aste di imbarcazioni sequestrate potete trovare anche gozzi e barche da pesca, che possono essere finite all’asta più che altro per motivi economici o per aver infranto le leggi sulla pesca.

Quindi, come potete vedere la scelta è veramente ampia, e capire perché l’imbarcazione è stata messa all’asta è relativamente semplice.
Sempre che sia una cosa che ci interessa sapere prima di partecipare all’asta per acquistare una barca ad un prezzo veramente basso.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi