Come comunicare lettura contatore Enel

su
Gnius
immagine al post Come comunicare lettura contatore Enel

Risparmiare sui consumi si può, ma dovete comunicare i consumi delle utenze, quindi come comunicare lettura contatore Enel?
Come si effettua la lettura contatore Enel? La lettura contatore della luce non è così complessa come si potrebbe pensare, seguite le nostre istruzioni e tutto sarà semplicissimo.

Come comunicare lettura contatore Enel

Come comunicare lettura contatore Enel

Dunque per velocizzare la pratica ed al fine di comunicare la lettura,
occorre tenere a portata di mano l’ultima bolletta pagata, dove vi è riportato il proprio numero cliente,
tenete presente che è reperibile sulla prima pagina della bolletta.

Quindi il passaggio successivo è quello di prendere nota della cifra riportata sul proprio contatore.
Se possedete un contatore elettronico occorre premere il pulsante fino a quando non appare il codice A1.

Successivamente premere nuovamente il pulsante e se si rilevano consumi anche per le fasce A2 e A3 ed eventualmente anche A4 occorre comunicarle ad E-Energia, ex Enel.

Lo strumento dell’sms

Per contattare l’Enel e comunicare l’auto lettura si può impiegare un sms dedicato e sul quale dovrete scrivere nel corpo del messaggio, riportare i numeri dell’auto lettura delle diverse categorie partendo dalla A1.
Cosa scrivere:
digitate la parola Lettura, seguita dal proprio numero cliente e dalla lettura riportata sul proprio contatore si potrà ricevere successivamente un SMS di conferma dal numero contattato con l’invio del messaggio.

Come effettuare l’auto lettura del contatore

Occorre ovviamente comunicarla tuttavia per effettuarla sono necessarie due cose:
1. il numero cliente composto da 9 cifre, reperibile sulla prima pagina della bolletta
2. la lettura aggiornata sul contatore dalla quale si estrapolano unicamente le cifre prima della virgola)

Qualora il proprio contatore fosse elettronico ed a telelettura non occorre secondo ciò che scrive E-Distribuzione, ex Enel e non risulta più necessario comunicare l’auto lettura,
visto che ci si rifà alla Delibera 738/16 ARERA.
In tale circostanza e con questo impianto, i sistemi rilevano in maniera automatica la lettura.

Se però in via del tutto eccezionale la telelettura non venisse rilevata per un minimo di due mesi consecutivi,
in fattura il cliente troverà la voce: consumi stimati
e a quel punto sarà il cliente stesso che dovrà preoccuparsi di comunicare la lettura del contatore.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.