Riscaldamento Centralizzato, la Legge cosa dice?

su
Gnius
immagine al post Riscaldamento Centralizzato, la Legge cosa dice?

In un condominio per regolamentare il riscaldamento si deve sempre ricorrere al questa soluzione: Riscaldamento Centralizzato cosa dice la legge?
Unica soluzione per evitare discussioni infinite e poco concludenti.

Riscaldamento Centralizzato

Quindi Riscaldamento Centralizzato cosa dice la legge è la formula magica per mitigare gli animi e trovare la soluzione giusta per l’accensione della caldaia condominiale.

Il riscaldamento in condominio è sempre una grande discussione ogni anno per decidere gli orario,
infatti il riscaldamento centralizzato fasce orarie sempre diverse ogni anno.
Solitamente sono in pochi condomini le fasce orarie restano sempre quelle,
tuttavia questo dipende anche dall’omogeneità delle persone che abitano nel palazzo.

Riscaldamento Centralizzato Nuove Norme

Il Riscaldamento ha delle Nuove Norme che si sarebbero dovute rispettare entro il termine ultimo del 30 giugno 2017.
Queste modifiche comprendevano l’installare di termovalvole e contablizzatori di calorie per adeguare gli impianti centralizzati condominiali con la Direttiva Europea.
Per chi non lo avesse fatto, questi sono sicuramente gli ultimi giorni per far eseguire i lavori ed evitare sanzioni.
Anche perché la normativa ha definito delle sanzioni salate che saranno dai € 500 ai € 2.500 per appartamento.

Riscaldamento Centralizzato cosa dice la legge

La Direttiva Europea obbliga tutti i Condomini con il Riscaldamento Centralizzato ad adeguare l’impianto ed installare un sistema di contabilizzazione del calore in ogni appartamento.
Infatti l’impianto dovrà essere dotato di un sistema che permetterà a chi abita nell’appartamento di pagare solo il riscaldamento consumato.
Questo farà si che i proprietari degli appartamenti, grazie al riscaldamento centralizzato sapranno come risparmiare.

Dunque, grazie all’installazione dei contabilizzatori di calore e delle valvole termostatiche in ogni termosifone di casa,
si potrà misurare il calore emesso, quindi, controllare e regolare la temperatura da soli.
In questo modo si potrà decidere come e quanto riscaldare le stanze e di conseguenza, pagare solo il consumo realmente fatto.

Riscaldamento Centralizzato

Riscaldamento Centralizzato Come Risparmiare

Grazie a questo nuova normativa europea si potranno risparmiare bei soldini a fine stagione del riscaldamento.
Di conseguenza, al di là del riscaldamento centralizzato orari definiti in riunione, si potrà scegliere se tenere accesi i termosifoni oppure no.
Basterà solo regolare il termostato che incide sul contabilizzatore di calorie per risparmiare e non soffrire il caldo.

Grazie  a questo, nulla  cambierà, per così dire,  anche quando il riscaldamento centralizzato date di inizio dell’erogazione del calore.
Basterà solamente regolare le termovalvole.
Anzitutto ci sono piccole accortezze per risparmiare,  innanzitutto chiudendo le valvole nelle stanze non utilizzate insieme alla porta per abbattere consumi inutili.
Poi, regolare in modo adeguato le valvole durante le ore che non siete in casa.
Quindi girate le valvole tenendole piuttosto basse per non consumare.
Viceversa, quando siete in casa aumentate la temperatura delle valvole per far riscaldare la casa.
In conclusione così i consumi si abbassano e sopratutto vi riscaldate quando siete in casa.
Una soluzione ottimale che farà finire anche le liti condominiali, tirate già un sospiro di sollievo per il prossimo anno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi