La miniera d’oro nei rifiuti tecnologici

su
Gnius
immagine al post La miniera d’oro nei rifiuti tecnologici

Tutti sappiamo che le schede elettroniche contengono molti metalli preziosi e costosi, ma non pensavo che ci fosse una vera e propria miniera d’oro nei rifiuti tecnologici.
Il Politecnico di Milano ha pubblicato un video veramente molto interessante dove spiega come funziona il procedimento per l’estrazione di oro, rame ed altri metalli preziosi o comunque molto costosi.
Il professore di Chimica Fisica Maurizio Masi spiega in modo veramente efficace come vengono estratti questi metalli e anche le incredibili quantità che ci sono ogni tonnellata di rifiuti tecnologici.

oro nei rifiuti tecnologici

Grazie al video possiamo sapere anche la quantità presente di oro nei rifiuti tecnologici ma non solo, anche rame, stagno e piombo.

Quant’è l’oro nei rifiuti tecnologici

La parte che più mi ha colpito è la quantità di oro che viene estratta dalle miniere per ogni tonnellata di pietra scavata, ed invece quant’è la quantità di oro nei rifiuti tecnologici.
Nel video il Prof. Masi ci fa conoscere che per ogni tonnellata di pietra estratta dalle miniere d’oro si ricava circa 50 grammi di oro.
Invece nella spazzatura elettronica è possibile ricavare il doppio dell’oro, ovvero posso ricavare 100 grammi d’oro in una tonnellata di rifiuti elettronici.
Creare una miniera di rifiuti elettronici sembra essere un modo ecologista di investire nell’oro!

Non è tutt’oro quel che luccica

Ma la cosa che rende conveniente creare delle “miniere di spazzatura tecnologica” è che non viene estratto solo l’oro dalle schede elettroniche, ma anche rame, piombo e stagno.
La quantità di rame per ogni 1000 kg di rifiuti tecnologici è di ben 300kg!
Come sappiamo, oramai, il rame ha prezzi molto alti, tant’è che non è raro investire sul prezzo del rame, e recuperarlo dai rifiuti aiuta l’economia e la natura.
Se poi oltre all’oro e al rame possiamo recuperare il piombo e lo stagno forse è meglio iniziare a vedere il recupero di questi rifiuti come delle vere e proprie miniere di minerali.

Il video del Politecnico di Milano

Spero di avervi fatto venire la curiosità necessaria per vedere la spiegazione del Prof. Masi nel video del Politecnico.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi