Lo Stato Italiano favorisce l’installazione di un montascale

su
Gnius
immagine al post Lo Stato Italiano favorisce l’installazione di un montascale

Vediamo come è possibile l’acquisto e l’installazione di un montascale grazie agli sgravi fiscali dello Stato Italiano.
Le persone soggette a disabilità motorie e con ridotte capacità di movimento, lottano quotidianamente con alcuni ostacoli che rendono la loro vista sicuramente più difficile. Nello specifico parliamo delle barriere architettoniche, ostacoli fisici che impediscono la già limitata libertà di movimento di queste persone disabili. Il danno procurato da questi ostacoli è soprattutto di tipo psicologico, infatti nei disabili subentra un forte disagio che conseguentemente sfocia in un senso di inferiorità e quindi di totale malessere. La barriera architettonica per eccellenza è sicuramente la rampa di scale. Infatti questo è l’ostacolo in cui più frequentemente ci si imbatte nella vita di tutti i giorni, soprattutto nell’ambiente domestico e condominiale.

installazione di un montascale

Foto di Ursula Fischer da Pixabay

Per ovviare a questo tipo di problematica però, si può ricorrere all’installazione di uno specifico impianto elettromeccanico, denominato montascale o servoscala. Il montascale è un sistema che consente il trasporto ed il sollevamento di un disabile mediante un supporto, per salire e scendere una rampa di scale, abbattendo quindi questo tipo di barriera architettonica.

Quanto costa l’installazione di un montascale?

Essendo un sistema realizzato prettamente su misura, non si può determinare con certezza il costo medio di un montascale. Infatti per il costo complessivo è necessario considerare una serie di fattori. Innanzitutto si deve tener conto della lunghezza delle rotaie su cui scorrerà il supporto (poltroncina o pedana) e la tipologia di scala e la sua complessità. Il costo di un montascale è determinato anche dall’ambiente in cui verrà installato, interno o esterno, in un’abitazione oppure in un edificio pubblico o privato. Un altro fattore piuttosto incisivo per il costo totale è l’eventuale personalizzazione e l’incremento di servizi aggiuntivi in caso di specifiche esigenze.

Nonostante tutto questo, è comunque possibile godere di alcuni sgravi fiscali e bonus statali per limitare ed abbassare sicuramente i costi d’installazione.

Come poter usufruire di sgravi fiscali e bonus

Innanzitutto, dal punto legale, un montascale per essere installato deve essere conforme totalmente alla direttiva macchine 2006/42/CE. Inoltre deve essere in possesso di una batteria che ne consenta l’utilizzo anche in assenza di corrente elettrico e di un motore interno. Non solo, in questa maniera è possibile ridurre anche l’ingombro esterno.

La vecchia legge numero 13/1989, consentiva l’erogazione di fondi statali per un qualsiasi tipo di installazione di montascale, attraverso una detrazione IRPEF del 19% sull’intero costo della spesa sostenuta. Si poteva beneficiare di questa detrazione solamente in caso di comprovata disabilità fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva.

Adesso invece, con la legge n.449 del 1997, la detrazione IRPEF del 19% è un diritto per tutti coloro che contribuiscono all’abbattimento delle barriere architettoniche, mediante l’installazione appunto di un montascale.

Nel 2013 inoltre, il Bonus Ristrutturazioni ha cambiato le carte in tavola per quanto l’installazione di un montascale, aumentando l’aliquota fiscale a favore del beneficiario. Questa agevolazione fiscale consiste in una detrazione IRPEF pari al 50% della spesa sostenuta. Il limite massimo è di 96.000€ per la ristrutturazione di case, ville o appartamenti. La detrazione è suddivisa in 10 rate annuali di pari importo.

La durata di 10 anni fa eccezione per gli anziani di età compresa tra i 75 i 79 anni, infatti in questo caso la detrazione verrà suddivisa in 5 anni. Per le persone invece di età superiore agli 80 anni, la detrazione si ridurrà ulteriormente e verrà suddivisa in soli 3 anni.

Installazione di un montascale, conclusioni

L’abbattimento delle barriere architettoniche è una tematica centrale per l’integrazione e l’inclusività delle persone soggette a disabilità motoria. Per questo motivo lo Stato Italiano, contribuisce finanziariamente attraverso detrazioni e bonus, per l’installazione di impianti in grado di fronteggiare questa problematica. Basti infatti pensare che secondo i dati Istat, sono circa 3.1 milioni le persone affette da disabilità motoria, quindi circa il 5,2% dell’intera popolazione italiana. L’installazione di un montascale può sopperire almeno in parte all’abbattimento delle barriere architettoniche, garantendo a queste persona una certa libertà, autonomia e soprattutto indipendenza.

Condividi subito
Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Amazon Pixel