Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile

su
Gnius
immagine al post Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile

I Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile sono rivolti esclusivamente all’imprenditoria femminile.
Ottimo direi, visto che negli ultimi anni molte donne hanno deciso di fare un passo in avente e diventare Imprenditrici.

Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile

Iniziamo col dire che i Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile sono fondi erogati da Enti Statali.
Questi fondi vengono erogati e solamente una parte sarà erogata come Finanziamenti a Fondo Perduto,
quindi senza obbligo di essere restituito.

I Finanziamenti a Fondo Perduto sono una grande agevolazione per le aziende nuovo o in via si sviluppo,
consultate sempre questa possibilità in caso di bisogna.
Tutti questi finanziamenti, come gli importi ed il modo di erogazione è soggetto alla zona di residenza dell’impresa.
Infatti esistono norme regionali divise per necessità territoriali.

A volte capita che venga concessa la Riduzione d’imposta in alternativa del Finanziamenti a Fondo Perduto.
Anche questa opzione non è da scartare visto che l’impresa potrà usufruire di un credito detraibile da mettere in dichiarazione dei redditi.
Per il restante valore del Finanziamento verrà concesso un prestito a Tasso agevolato.

Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile – Requisiti

Per usufruire di questo tipo di Finanziamenti l’Imprenditoria Femminile deve possedere delle caratteristiche.
Tra queste emergono questi parametri.
Le imprese debbono essere piccolo e di medie dimensioni.
Quindi debbono avere meno di cinquanta dipendenti.
Il Fatturato annuo non vede superare i 5 milioni di Euro.
Lo Stato Patrimoniale Aziendale non deve essere maggiore di 2 milioni di Euro.

Altro punto importante è la Componente Femminile.
Pertanto, per presentare un progetto ed ottenere le agevolazioni è necessario avere queste caratteristiche.

1. Ditte individuali gestite da donne.
2. Società, che siano cooperative o di persone, costituite per il 60% almeno da componenti femminili.
3. Società di capitali, dove le quote di partecipazione, abbiano la proprietà di almeno 2/3 da donne.
4. Imprese, consorzi, associazioni, servizi di consulenza e assistenza con quote al minimo del 70% in possesso dal sesso femminile.

Logicamente questi finanziamenti per essere validi obbligano questa componente di parametro per la componente femminile per almeno 5 anni.

Ricordate che per inoltrare una domanda di Finanziamenti a Fondo Perduto Imprenditoria Femminile è necessario che dia pubblicato il bando.
Con l’emissione dei bandi, l’Ente erogante tipo la Regione, fornirà i parametri per la domanda di richiesta che si dovranno presentare.
Tenetevi informate consultando periodicamente i siti delle Regioni e dell’Unione Europea.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi