Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache – Come funziona

su
Gnius
immagine al post Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache – Come funziona

Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache, come mai è nata la necessità di questo fondo?
Quello degli allevamenti di lumache, anche noti come elicicolture, è un business sempre più in crescita.
Per via degli ottimi margini e l’utilizzo diretto e indiretto. Questi animali vengono utilizzati rispettivamente in campo gastronomico e nella cosmetica naturale.
Scopriamo Come chiedere un finanziamento a fondo perduto per cominciare la propria attività nel mondo degli allevamenti di lumache.

Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache

Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache – Perché investire?

L’allevamento di lumache è un’attività in fortissima espansione, basti pensare che nel 2010 questo business ha superato nel mondo i 10 miliardi di fatturato.
Il mercato gastronomico, specialmente quello di alto livello, esprime un bisogno crescente di prelibate lumache di terra.
Alimento sano e nutriente, e di bava di lumaca, ingrediente naturale sempre più richiesto nel mondo.
La creme di bellezza e di prodotti per la salute della pelle.

Il settore in questione garantisce ottimi margini di guadagno e non richiede particolari difficoltà.
Investire nell’elicicoltura richiede comunque l’acquisizione di conoscenze approfondite in materia. Il possesso di vasti appezzamenti di terra, idonei alle attività di allevamento.

La prima cosa da fare è permettere che, all’inizio della primavera, le chiocciole fattrici si riproducano.
Le lumache appena nate vanno poi nutrite con vegetali biologici e foglie di insalata.
L’allevamento va collocato all’aperto e dotato di apposite strutture protettive.

Inoltre, rivolgersi alle aziende sanitarie locali è indispensabile per conoscere a fondo le normative igienico-sanitarie vigenti.
Ad ogni modo, non bisogna dimenticare che agli inizi il tasso di mortalità delle lumache sfiora il 50%.
Solo dopo circa due anni le lumache adulte possono essere immesse sul mercato.

Finanziamenti Fondo Perduto Allevamento Lumache – Le spese previste

Molti si staranno senza dubbio chiedendo: qual è l’investimento iniziale sufficiente ad avviare quest’attività?
È dunque importante precisare che per un impianto di circa 5000 m2 lordi, le spese minime da tenere in conto includono:
– 6.000 euro per il materiale di recinzione interno e perimetrale
– circa 1.000 euro da spendere in disinfettanti e derattizzanti
almeno 600 euro per acquistare i materiali per la semina specializzata
– un importo vicino ai 5.000 euro per 24.000 chiocciole da allevamento.

Tuttavia, è bene ricordare che alcuni governi regionali sovvenzionano puntualmente giovani ed imprenditori con copiosi aiuti pubblici, in modo da agevolare la crescita del settore.

Burocraticamente parlando, l’allevamento di lumache è reputata a pieno titolo un’attività agricola. E’

richiesta l’iscrizione al Registro delle Imprese Agricole presso la Camera di Commercio locale, l’apertura della partita IVA, un conto fiscale, l’iscrizione all’INPS e all’INAIL e la valutazione del rischio conforme alla legge 626/1994.

Insomma è facile perché sulla rete le offerte di finanziamenti per allevamenti di lumache siano sempre più richiesti.
L’investimento iniziale totale di circa 15000 euro, quindi non proprio alla portata di tutti, e la crescente e florida ascesa di questo tipo di attività agricola di grande interesse, rendono questa una scelta finanziaria quasi obbligata per molti.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.