Come si Legge il Contatore del Gas

Come si Legge il Contatore del Gas, un domanda che tutti ci poniamo.
Ognuno di noi ha in casa un contatore del gas ed ogni bimestre ci viene recapitata la bolletta dei consumi che dobbiamo pagare.
I Consumi pagati in bolletta solitamente vengono calcolati su un valore presunto.
Solo una volta l’anno viene verificata la lettura da un operatore autorizzato dalla compagnia del gas.

come-si-legge-il-contatore-del-gas-1L’incaricato della società fornitrice del servizio del Gas Eni, arriverà presso la vostra abitazione munito di tesserino per effettuare la lettura del contatore del gas.
Diffidate di chi si spaccia per un operatore senza identificarsi correttamente.

Essendo valori presunti a volte capita di ricevere delle bollette con degli importi esorbitanti. Specialmente se non abbiamo l’abitudine di dare la lettura del contatore del gas.

Quindi sarebbe cosa giusta ricordarsi di trasmettere la lettura del contatore del gas metano ogni bimestre.
Controllate il periodo previsto in bolletta per evitare spiacevoli sorprese nel momento del pagamento.

La domanda sorge spontanea: Come si Legge il Contatore del Gas?

Scopriamo come si fa, la lettura del contatore del gas metano può essere fatta direttamente tramite telefono al numero verde indicato in bolletta o via Internet registrandosi sul sito dell’Eni.

Sarà molto comodo registrarsi.
Potrete utilizzare internet non solo per dare la lettura, ma anche per verificare la bolletta.
Oppure effettuare il pagamento tramite carta di credito e senza pagare commissioni come in posta o alla sisal.

Comunque sarà semplicissimo trasmettere la lettura del contatore.
Basterà seguire accuratamente tutte le la procedura che la voce registrata vi farà di fare.
Altrimenti seguire la procedura che il computer vi farà fare e la lettura sarà trasmessa correttamente e in pochi minuti.

Fatto questo non troverete più sorprese infelici in bolletta e tutto sarà sempre fatturato per quello che realmente avrete consumato.

Come si Legge il Contatore del Gas – Utilizzi del Gas

Il Gas può essere utilizzato per l’erogazione del servizio relativo alla cucina, quindi per servire il piano cottura.
Oppure erogare un servizio più ampio come acqua calda e riscaldamento.

La comunicazione del servizio per il quale viene utilizzato il gas va dichiarato in fase di stipulazione del contratto.
Sulla bolletta incide moltissimo a seconda dell’utilizzo che dichiariamo.

Sicuramente molti di noi sanno che le bollette più elevato arrivano nel periodo invernale.
Logicamente per coloro che utilizzano il gas anche come riscaldamento e/o acqua calda.

Infatti gli utenti che utilizzano il gas per un uso solo domestico, cioè per il piano cottura la bolletta sarà quasi sempre dello stesso importo.
Solo una volta tarata dando la lettura per qualche mese la bolletta sarà sempre regolare e costante.

Invece coloro che utilizzano il gas metano anche per i servizi di riscaldamento e acqua calda oltre alla cucina, la lettura del contatore va tenuta sotto controllo.
Specialmente per le bollette a ridosso del natale e per il periodo a seguire, solitamente in quel periodo le sempre altre.

La stessa cosa capita in estate, consumando meno gas grazie al caldo a volte capita che la bolletta di giugno o luglio sia strana.
Quindi la lettura sarebbe la soluzione migliore per evitare queste spiacevoli sorprese.

Come si Legge il Contatore del Gas – Periodicità trasmissione lettura contatore

E’ vero che se si paga in più, nella bolletta successiva ci viene scalato l’importo pagato in eccedenza.
Magari affrontare delle spese tutte insieme potrebbe crearci problemi di gestione ed è meglio evitare, non credete.

La lettura del gas va data con regolare periodicità al gestori del gas, nel caso in cui siate dei clienti con contratto in regime di maggior tutela, la prassi è la seguente:
– una lettura del contatore del gas annua per i clienti che hanno consumi fino a 500 mc annui
– due letture in un anno per i clienti con consumi fino a 5.000 mc;
– una lettura al mese per i clienti con hanno consumi annui superiori a 5.000 mc, solitamente in questa fattispecie ci rientrano gli esercizi pubblici e ristoranti in genere.

Questa periodicità è molto più rilassata per chi ha un contratto di mercato libero.

Ma come si effettua una Autolettura del contatore del gas?

Le modalità di rilevamento dei consumi del gas sono diverse a seconda del tipo di contatore installato presso la vostra abitazione.
Il contatore può essere di tipo tradizionale, quello meccanico a disco o di tipo elettronico, quello più recente.

come-si-legge-il-contatore-del-gas-2Nel caso del contatore di tipo tradizionale bisogna prendere nota delle cifre scritte sul contatore.
Servono solamente quelle scritte alla sinistra della virgola, solamente le cifre bianche.

Invece se avete il contatore elettronico, basta premere la lettura dei consumi tramite un display con cristalli liquidi.
Questo si aziona premendo un pulsante, vanno fatte tre letture diverse, ognuna distinta per fasce orarie A1, A2 e A3.

Annotatevi tutte le letture scrupolosamente identificandole bene.
Poi saranno queste ad essere trasmesse e comunicate per la prossima emissione della bolletta.

Mi raccomando fate attenzione quando leggete il contatore del gas per la lettura, controllate bene, altrimenti vi fare uno scherzetto incredibile da soli.

Vedrete che facendo in questo modo riuscirete a risparmiare anche un po’ sui consumi delle bollette, tutto è utile per far tornare i conti in casa.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Reddit0Digg thisShare on LinkedIn0Email this to someone
Leggi anche

Commenti