IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Cosa significa?

su
Gnius
immagine al post IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Cosa significa?

IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza, come usufruire di questa possibilità.
Un impianto di videosorveglianza è a volte necessario in casa propria.
Magari si vive in una zona particolarmente isolata e si sente il bisogno di essere più sicuri da furti e vari atti vandalici.

IVA Agevolata Impianti VideosorveglianzaChi acquista un impianto di sorveglianza per la propria abitazione può usufruire di IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza?
Scopriamo di più leggendo questo semplice articolo

IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Come fare ad usufruire dell’aggevolazione

Grazie alla legge finanziaria del 2001, chiunque possegga un impianto di videosorveglianza potrà usufruire dell’Iva agevolata al 10%.
Questo significa che potrai godere di un notevole sgravio fiscale.

Se sei in possesso di un impianto di videosorveglianza o vuoi installarne uno per garantire la sicurezza tua e dei tuoi familiari sfrutta questa occasione.

Nello specifico, la legge per quel che riguarda l’Iva agevolata per gli impianti di videosorveglianza prevede l’agevolazione solo fino a concorrenza della differenza tra il valore della prestazione e i beni significativi.
Sembra veramente complesso, è vero, ma il funzionamento è piuttosto intuitivo.

IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Esempio pratico

Supponiamo che il costo totale dell’impianto sia di diecimila euro.
Supponiamo che questo costo sia così suddiviso:
– quattromila euro di prestazione
– seimila euro di beni effettivi (denominati nella legge come -“significativi“)

Al costo totale dell’impianto andrà sottratto il costo dei beni effettivi, cioè 10000-6000=4000.

Su questi quattromila euro di beni sarà applicabile l’Iva agevolata al 10%.
Sui restanti 2000 euro di beni sarà invece applicabile l’Iva al 22%.
I costi della prestazione, esclusi dal computo di Iva agevolata, saranno invece tassati secondo normativa vigente.

IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Casi d’applicazione

Questo tipo di agevolazione è valida solo per gli impianti di videosorveglianza installati in abitazioni di privati.
Per poter usufruire della normativa, non è necessario nessun tipo di segnalazione alle autorità competenti e non c’è nemmeno l’obbligo di pagamento con bonifico, entro i limiti di legge.
Sarà sufficiente comunicare alla ditta che ha realizzato i lavori la volontà di usufruire dall’agevolazione.

Attenzione:
ricorda che questo meccanismo di Iva agevolata può essere applicato solo nel caso in cui i beni in oggetto.
Ad esempio videocamere, schermi e cavi, siano acquistati direttamente dalla ditta che svolge i lavori.

Se preferisci il fai da te ed hai intenzione di acquistare tutti i materiali da solo, per poi chiamare una ditta specializzata solo per l’installazione, purtroppo non potrai richiedere l’Iva agevolata.

Ecco dunque svelato a quanto ammonta effettivamente la percentuale agevolata della tassa IVA.
Come richiedere questa agevolazione sull’utilizzo di un impianto di videosorveglianza.
Quando si tratta di sicurezza vi consigliamo sempre di chiedere l’aiuto e di sfruttare i servizi offerti da chi è esperto nell’installazione di questo tipo di impianti.
Questo non solo vi garantirà una installazione più sicura, ma un grosso risparmio a livello fiscale!

Ti potrebbero interessare anche:

One thought on “IVA Agevolata Impianti Videosorveglianza – Cosa significa?”

  1. Pingback: Bonifico Parlante WeBank
  2. Trackback: Bonifico Parlante WeBank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.