Contratto badanti come calcolare ferie, 13esima e 14esima

su
Gnius
immagine al post Contratto badanti come calcolare ferie, 13esima e 14esima

Questo è il periodo dell’anno dove bisogna valutare come nel contratto badanti come calcolare ferie, 13esima e 14esima.

badanti come calcolare ferie

Vediamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere su come mettere in regola ed assumere regolarmente uno o più collaboratori domestici.

Contratto badanti come calcolare ferie – Contratto badanti a chi rivolgersi

È possibile scegliere tra l’assunzione diretta del badante da parte dell’assistito o della sua famiglia e l’assunzione tramite un’agenzia interinale riconosciuta dal ministero.
Questo il primo step da capire e da scegliere, ma non è solo questo da valutare.

Contratto a ore per badanti

Con l’abolizione dei voucher Inps, per essere in regola e retribuire colf e badanti non assunti a tempo indeterminato occorre stipulare un contratto a tempo determinato,
che non può superare il limite di 36 mesi, o avviare una collaborazione coordinata e continuativa.

Tuttavia, se la collaborazione non supera la soglia delle 280 ore all’anno è sufficiente ricorrere al libretto famiglia,
introdotto in sostituzione dei voucher lavoro, e non occorre sottoscrivere un contratto vero e proprio.

Contratto a tempo indeterminato badanti

L’esigenza di assumere un badante convivente deriva, in genere, dalla sopravvenuta necessità di offrire assistenza a soggetti non autosufficienti,
pertanto, un rapporto di lavoro domestico non è adatto ad assunzioni con l’apposizione di un termine.

A livello contributivo, inoltre, assumere a tempo indeterminato un collaboratore domestico è conveniente per il datore di lavoro.

Contratto badanti licenziamento

La collaborazione può essere annullata per sopravvenuta impossibilità della prestazione, in caso,
ad esempio, di decesso dell’assistito o trasferimento dello stesso presso strutture che offrano assistenza specialistica,
o in presenza di una giusta causa.

Contratto badanti come calcolare ferie

La legge prevede che colf e badanti regolarmente assunti maturino 26 giorni di ferie all’anno,
da utilizzare per due settimane nell’anno, in genere nel periodo compreso tra giugno e settembre.
Le restanti ore possono essere utilizzate nei 18 mesi successivi all’anno di maturazione.

Contratto badanti 2018: tredicesima e quattordicesima

Entro il mese di dicembre, al badante spetta una mensilità aggiuntiva, comunemente detta tredicesima,
il cui valore viene calcolato in base alla retribuzione globale di fatto, tenendo conto anche dell’indennità di vitto ed alloggio.

La categoria dei lavoratori domestici purtroppo non rientra tra quelle a cui è riconosciuto il diritto di usufruire della quattordicesima mensilità.

Contratto badanti festività

La legge riconosce a badanti e colf il diritto alle seguenti festività:
– 1 gennaio;
– Epifania;
– Lunedì dell’Angelo;
– la Festa della liberazione d’Italia 25 aprile;
– Festa dei lavoratori 1 maggio;
– Festa della Repubblica Italiana 2 giugno;
– 15 agosto;
– Ognissanti 1 novembre;
– Immacolata Concezione 8 dicembre;
– Natale.

Queste le festività riconosciute di cui i collaboratori possono usufruire nel modo in cui desiderano.
Dunque se lavorate verranno retribuite in modo adeguato come stabilito dalla legge.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi