Contributo acquisti libri testo, tecnologie e didattica a chi spetta?

su
Gnius
immagine al post Contributo acquisti libri testo, tecnologie e didattica a chi spetta?

Sapevate che esiste un contributo acquisti libri testo tecnologie e didattica per le famiglie?
Sono disponibili agevolazioni per l’acquisto di libri di testo, computer e materiale didattico per le famiglie a basso reddito che devono garantire l’istruzione ai propri figli in età scolare.
Vediamo nello specifico in che cosa consiste il contributo per acquisto libri di testo e come funziona.

Contributo acquisti libri testo tecnologie e didattica

Contributo acquisti libri testo tecnologie e didattica come funziona

Il Contributo acquisto libri scolastici è una misura introdotta per contribuire alla fornitura alle famiglie meno abbienti di:
– testi scolastici;
– libri di testo;
– dotazioni tecnologiche utili per lo studio;
– strumenti per la didattica. scuole secondarie di primo grado e di secondo grado

A chi è destinato

I beneficiari sono gli studenti di età inferiore a 18 anni che frequentano le scuole secondarie di primo grado e di secondo grado statali o paritarie, o percorsi di istruzione e formazione professionale.
Per poter beneficiare del Contributo acquisto libri, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica,
la famiglia richiedente deve essere in possesso di una certificazione ISEE di importo pari o inferiore a 15.494 Euro.

Il bonus, in questo caso, non ha un importo universalmente uguale per tutti.
Il valore del bonus dipende dalla condizione economica del nucleo familiare dello studente e dalla scuola frequentata.
Il valore del buono viene caricato sulla Tessera Sanitaria, Carta Nazionale dei Servizi del richiedente,
ed è utilizzabile per l’acquisto dei suddetti prodotti presso i centri convenzionati.

Come richiedere il contributo

La procedura per presentare la richiesta di contributo varia da regione a regione.
Ad esempio, per quanto riguarda la Lombardia, la domanda è compilabile online sul sito Siage.regione.lombardia.it.
In Puglia, le domande sono inviabili dal 20 agosto al 20 settembre tramite il portale Sistema.puglia.it.
In Emilia Romagna il sito a cui fare riferimento è Er-go.it e le richieste sono inviabili per via telematica dal 3 settembre al 23 ottobre 2018.

Vi invitiamo, pertanto, a consultare i portali degli istituti scolastici o rivolgervi agli uffici comunali che si occupano di ausili finanziari.
Per presentare la domanda è necessario disporre della certificazione ISEE.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi