Abbonamenti treni detrazioni sul 730

su
Gnius
immagine al post Abbonamenti treni detrazioni sul 730

Abbonamenti treni detrazioni sul 730, in vista della dichiarazione dei redditi del prossimo anno,
consigliamo di conservare gli abbonamenti ai mezzi pubblici acquistati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018.

Abbonamenti treni detrazioni sul 730
La Legge di Bilancio ha, infatti, introdotto due importanti agevolazioni fiscali a favore dei pendolari, quali:
1. detrazioni fiscali abbonamento mezzi pubblici, con detrazione IRPEF del 19%;
2. rimborso esentasse senza limiti d’importo per il pagamento diretto da parte dei datori di lavoro delle spese che i dipendenti sostengono per l’abbonamento ai servizi di trasporto pubblico, i cosiddetti buoni TPL.

Al comma 1 dell’articolo 15 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi una lettera i-decies,
introduce la detrazione fiscale del 19% sugli abbonamenti alla rete di trasporto pubblico per un importo di € 250.

Abbonamenti treni detrazioni sul 730 – Cosa si scarica?

Nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2018 si potranno portare in detrazione gli abbonamenti ai mezzi pubblici, come:
– autobus;
– tram urbani;
– metropolitana;
– treni regionali ed interregionali;
– treni alta velocità e simili.

Tali misure spettano anche per le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici effettuare da tutti i componenti del nucleo familiare.

Oneri deducibili 730

Rientrano nell’agevolazione fiscale gli abbonamenti che permettono di effettuare un numero illimitato di viaggi per più giorni,
e che comportano, quindi, un utilizzo continuativo dei mezzi di trasporto pubblico, come,
ad esempio, gli abbonamenti annuali, mensili, settimanali e gli abbonamenti Trenitalia studenti universitari.

Lo sconto fiscale è del 19% e va calcolato su un limite di spesa di € 250.
Il contribuente avrà, quindi, diritto ad uno sconto di € 47,50 con il 730 o modello Redditi su un totale di spesa di € 250.
Inoltre, esiste la possibilità per i cittadini con valore ISEE inferiore ad una determinata soglia di richiedere tariffe agevolate per l’abbonamento Trenitalia ISEE.
Vi invitiamo, pertanto, a richiedere informazioni in merito al vostro comune di residenza.

Invece per il biglietto treno on line le detrazione trasporti non rientrano nella normativa,
infatti sono esclusi dall’agevolazione fiscale.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi